Gravidanza extrauterina: perchè avviene e come si riconosce?

Cerchiamo di conoscere meglio cosa sia la gravidanza ectopica, meglio conosciuta come gravidanza extrauterina.

Care unimamme, oggi vogliamo conoscere meglio cosa sia la gravidanza extrauterina (gravidanza ectopica, GEU) che, quasi sempre, coglie di sorpresa la donna causandole, spesso, un vero e proprio trauma. Infatti chi sta portando avanti la propria gravidanza si ritrova a dover affrontare l’eventualità di un intervento chirurgico dovendo, purtroppo, accantonare l’idea di diventare mamma.

Si parla di gravidanza ectopica quando l’embrione si impianta all’esterno dell’utero, dove dovrebbe invece dovrebbe formarsi. Questa situazione, purtroppo, se non diagnosticata in breve tempo, è causa di morte della donna nella prima metà della gravidanza.

Le cause principali per le quali si formano le gravidanze extrauterine riguardano problemi a carico delle tube:

  • la salpingite (infiammazione della salpinge o tuba uterina),
  • la gonorrea e la clamidia (infezioni ginecologiche)
  • altre malattie sessualmente trasmissibili,
  • insuccesso di metodi di sterilizzazione,
  • chirurgia delle tube,

ma possono anche ricondursi

  • all’assunzione di particolari farmaci,
  • all’endometriosi,
  • alla spirale (dispositivo anticoncezionale intrauterino).

In alcuni casi, però, la gravidanza extrauterina può verificarsi anche senza alcun motivo specifico. Tuttavia, da studi effettuati, si evince che la donna che ha già avuto un episodio, ha più possibilità di averne anche una seconda, per cui deve essere ben seguita se ha intenzione di avere un bambino.

Quali sono i sintomi più comuni della GEU?

Ogni donna che ha un ritardo del ciclo mestruale, delle perdite ematiche insolite e un dolore al basso ventre, deve essere considerata a “rischio” di gravidanza extrauterina finchè questa diagnosi non venga esclusa.

Inoltre i livelli del beta-hcg (gonadotropina corionica), che è l’ormone che indica la gravidanza, sono inferiori alla norma (in una gravidanza normale il tempo di raddoppiamento del beta-HCG è di 1,5 giorni all’inizio della gravidanza e 3 giorni alla 7a settimana).

In alcuni casi si sospetta di una gravidanza extrauterina quando durante l’ecografia

  • non si riesce a individuare l’impianto all’interno dell’utero,
  • viene scoperta un’attività cardiaca nella tuba,
  • vi è presenza di sangue in addome,
  • si scopre una sospetta massa ecogenica distinta dall’ovaio.

La diagnosi di gravidanza extrauterina, come si legge sul sito Medicitalia, viene effettuata tradizionalmente in laparoscopia, dopo la quale, se attesta che ci si trovi in una situazione di GEU, si decide la terapia da adottare che può essere

  • farmacologica,
  • chirurgica,
  • d’attesa, ovvero tenere sotto osservazione l’ovulo, che a volte può raggiungere la cavità uterina.

Poiché la gravidanza extrauterina è un’esperienza traumatica sia dal punto di vista fisico che da quello emotivo, è opportuno lasciare tutto il tempo necessario alla donna prima di parlare di una nuova gravidanza.

E voi unimamme, conoscevate le cause di un’eventuale GEU? Vi è mai successa?

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta