Guida Secondo trimestre



Dopo aver dato alcune indicazioni su cosa fare nel primo trimestre della gravidanza, il momento più delicato e ricco di analisi e visite specialistiche, ecco alcuni consigli sul da farsi nel secondo trimestre, il periodo che possiamo considerare più di assestamento e quindi più sereno dell’intera gestazione. Dei semplici suggerimenti su come vivere meglio questo periodo dove si notano i cambiamenti del tuo corpo.

Secondo trimestre di gravidanza, ecco cosa fare

Ecco 10 cose da fare nel secondo trimestre della gravidanza, quello più sereno. Degli utili consigli per le future mamme, un vademecum su come affrontare questi mesi ricchi di gioie e di preoccupazioni.

1. Segui un’alimentazione corretta

Ricorda che il liquido amniotico dove vive e di cui si nutre il tuo bimbo prende i sapori di quello che tu mangi, per cui cerca di evitare alimenti troppo speziati o troppo saporiti. Se, tra l’altro, hai scoperto dalle analisi del sangue di non aver sviluppato gli anticorpi verso la toxoplasmosi non mangiare cibi crudi e salumi nonché ricordati di lavare bene le verdure, magari utilizzando anche del bicarbonato, poiché queste ultime potrebbero essere venute in contatto con le urine e/o le feci dei gatti. Non fare pasti troppo pesanti ma prova a fare più spuntini, preferibilmente con cracker e cibi secchi, durante il giorno in modo di non sedersi a tavola molto affamate. Riduci al minimo l’utilizzo del sale alleato della ritenzione idrica. La tua dieta deve essere assolutamente bene equilibrata e contenere:

  • vitamine,
  • calcio,
  • ferro e
  • fibre.

2. Cura il tuo corpo

In questi mesi vedrai il tuo corpo modificarsi, la tua pancia comincerà ad aumentare e la tua pelle inizierà a tirare, ricordati di idratarla più che puoi. Cospargi addome e fianchi con della crema idratante e antismagliature per evitare di ritrovarti poi con vistose smagliature antiestetiche.

È probabile che tu cominci a sentire le tue gambe gonfie a causa dell’aumento di peso, se necessario utilizza le calze elastiche per favorire la circolazione e combattere il ristagno di liquidi e soprattutto per prevenire la comparsa delle fastidiose e doloranti vene varicose. Un rimedio casalingo e utile è quello di fare impacchi con panni bagnati nell’acqua fredda.

3. Ricorda che fare sesso non è vietato

Nessun specialista ha mai prescritto l’astensione dal sesso alle donne incinte a meno che non in presenza di particolari patologie. Addirittura sembra che proprio in questo periodo nelle donne ci sia un aumento della libido per cui niente e nessuno vieta l’intimità con il proprio partner. Unica raccomandazione è quella di utilizzare maggiore dolcezza.

4. Bevi tanta acqua

È assolutamente indispensabile bere almeno due litri di acqua al giorno per combattere il ristagno di liquidi e per idratare il tuo corpo nonché il tuo bimbo. Un’adeguata idratazione, tra l’altro, previene anche la stitichezza che tanto assilla le donne incinte e favorisce la creazione del liquido amniotico.

5. Non trattenere la pipì

L’utero crescendo schiaccia la vescica e tu hai sempre più necessità di fare pipì. Vai in bagno ogni qualvolta ne avverti lo stimolo, evita di trattenerla potrebbero insorgere infezioni difficili da debellare e pericolose sia per te che per il tuo bimbo. Dunque non avere vergogna di recarti in bagno più e più volte anche quando sei fuori casa, è una situazione che accomuna tutte le donne incinte.

6. Presta tanta attenzione alla tua igiene personale

È sempre bene prestare attenzione alla propria igiene ma in gravidanza diventa quasi una necessità, un diktat, soprattutto per quanto riguarda quella intima e quella orale. Per la tua igiene intima utilizza detergenti con un pH acido che rispetti la naturale acidità delle mucose. Ricordati di evitare le lavande vaginali e non ricorrere ai rimedi fai da te. Chiedi sempre consigli al tuo medico curante. Indossa, preferibilmente, biancheria intima di cotone.

In gravidanza, soprattutto nei periodi più caldi, è probabile che il sudore diventi più acre per cui cerca di utilizzare dei prodotti naturali privi di alcool per evitare cattivi odori che potrebbero farti sentire a disagio in pubblico.

Mantieni anche una corretta igiene orale considerando che in gravidanza le tue gengive diventano più sensibili e i tuoi denti più soggetti a carie.

7. Parla con il tuo bimbo e canta per lui

Il tuo bimbo è ormai capace di riconoscere la tua voce e, addirittura, sentirla lo rende più sereno. Parla con il tuo bimbo e canta per lui una canzone con una certa frequenza o leggigli una storia. La stessa canzone o storia potrà, una volta nato, aiutarti a tranquillizzare il tuo piccolo nei momenti di pianto e di fastidi.

8. Combatti l’insonnia

L’aumento della pancia inizia a creare problemi anche durante la notte quando non riesci più a dormire nella tua vecchia posizione. Prova a posizionarti su di un fianco, dovresti trovare giovamento. Prima di andare a letto, poi, prova a prendere una buona tisana rilassante.

9. Tieni sotto controllo pressione e anemia

Ricordati di monitorare la tua pressione arteriosa per prevenire e scongiurare un’eventuale gestosi, pericolosa sia per te che per il tuo bimbo. Inoltre, di tanto in tanto, fai un emocromo per controllare i valori del ferro nel sangue per prevenire l’anemia, il tuo bimbo diventa una sorta di vampiro e “succhia” il tuo sangue per crescere.

10. Inizia a scegliere il nome

Sembra che manchi ancora molto al momento in cui conoscerai il tuo bimbo ma questi mesi passeranno più velocemente di quanto tu creda, puoi cominciare con il toto-nome, segnati i nomi preferiti da te e dal tuo compagno per poi scegliere, insieme, quello che otterrà maggiori preferenze.

E tu unimamma come stai trascorrendo il tuo secondo trimestre di gravidanza? Ormai sarai avvezza ai classici fastidi e al cambiamento repentino di umore, sei una mamma e come tale sei pronta ad affrontare tutto con il sorriso. Buona gravidanza!

Guida Secondo trimestre

Commenta

Notizie Correlate