22° Settimana di Gravidanza



Sei giunta quasi al sesto mese di gravidanza e, se tutto procede nella norma, ormai riesci a convivere con i tuoi chili in più e, soprattutto, con i tuoi piccoli malesseri come il dolore di schiena, gonfiore alle gambe e continua necessità di urinare. Vediamo, insieme, come procede la tua gravidanza e, soprattutto, come cresce il tuo bimbo.

Ventiduesima settimana di gravidanza, segui una dieta ricca di fibre

Se da una parte sei felice di essere giunta alla fine del secondo trimestre d’altra parte cominci a farti aggredire da ansie e preoccupazioni riguardo la nascita del tuo piccolo e, in primis, del momento del parto. Non esitare a parlarne con i tuoi familiari e amici avrai, sicuramente, rassicurazioni da coloro che hanno vissuto questo momento magico prima di te.

Cosa accade alla mamma

L’utero ormai ha quasi completamente invaso il tuo addome e il tuo ombelico, probabilmente, è già fuoriuscito. Non preoccuparti, tornerà nella sua posizione iniziale dopo il parto. La pelle è sempre più tirata per cui se non vuoi che inestetiche smagliature restino sul tuo corpo ricordati di cospargerti di crema antismagliature e idratante.

Il tuo seno cresce, ormai, a vista d’occhio, si sta preparando per allattare tuo figlio, ricordati di non utilizzare reggiseni troppo stretti per evitare fastidi e senso di costrizione nonché di pesantezza una volta levati. È molto probabile che tu avverta, come un’ampia percentuale di donne, un fastidioso formicolio al seno, prova a fare impacchi con acqua fredda, dovresti trovare giovamento.

Il tuo umore è un po’ altalenante, oscilli tra momenti di serenità e felicità e momenti di nervosismo, stanchezza, ansia e paura. Tranquilla, è tutto normale, gli ormoni tornano a gestire le tue emozioni.

Alcuni fastidi tipici di questo periodo sono:

  • crampi addominali,
  • vertigini,
  • voglia smisurata di alcuni alimenti nonché avversione verso altri,
  • perdite di sangue,
  • emicrania e
  • stipsi

ma ogni gravidanza è a sé stante per cui alcune donne provano quanto detto sopra in modo lieve mentre altre in maniera esagerata. Tu, comunque, per dissipare ogni dubbio parlane con il tuo medico ti tranquillizzerà e ti indicherà un utile rimedio. Presta molta attenzione all’igiene orale, le tue gengive potrebbero gonfiarsi e procurarti problemi seri.

Se avverti un senso di bruciore allo stomaco nonché soffri di rigurgiti dillo al tuo medico, ti darà sicuramente un antiacido per farti stare meglio. Potresti anche soffrire di emorroidi o di sanguinamento dal retto ragion per cui cerca di seguire una dieta ricca di fibre in modo da ammorbidire le feci e ridurre il fastidio, continua a bere sempre molto, almeno due litri di acqua al giorno.

Cosa accade al bambino

Giunto alla ventiduesima settimana di gravidanza il tuo bambino è lungo tra i 25 e i 28 centimetri e pesa, più o meno, 430-450 grammi. Il suo pancreas si sta sviluppando e comincia a produrre ormoni e il suo fegato inizia a produrre diversi enzimi. La sua pelle risulta essere, ancora, raggrinzita. Anche il suo sistema immunitario comincia a funzionare producendo i suoi primi globuli bianchi.

La sua iride, ovvero la parte colorata dell’occhio, non ha alcuna pigmentazione. La maggior parte del tempo il tuo piccolo la trascorre dormendo ma quando è sveglio riesci ad avvertire i suoi movimenti. Ricorda che, come abbiamo già detto, è capace di sentire i suoni esterni e di riconoscere le voci.

Ecco un’ecografia 4D di un feto di sesso femminile nella 22esima settimana di gestazione

Consigli pratici

Ricorda di non fumare, bere alcolici o fare uso di sostanze stupefacenti potresti mettere in pericolo il tuo piccolo nonché te stessa. La tua dieta deve essere assolutamente bene equilibrata e contenere vitamine, calcio, ferro e fibre. Evita i fritti e prediligi i legumi che, oltre a regolarizzare l’intestino, apportano ferro al tuo organismo, indispensabile per prevenire un’eventuale anemia, pericolosa sia per te che per il tuo bimbo. Non sollevare pesi e non fare ginnastica aggressiva.

Fai brevi passeggiate per favorire la circolazione ed evitare ristagni negli arti inferiori. Ricorda di tenere sotto sempre controllo la tua pressione arteriosa. Se non ti sei ancora sottoposta all’ecografia morfologica affrettati a farlo, sei davvero giunta agli ultimi giorni utili.

Se la stitichezza ti fa ancora compagnia oltre a bere molta acqua e a mangiare tante fibre prova a bere delle tisane di ortiche o anche dei semplici semi di lino da mettere nello yogurt magro.

Ricorda che gli zuccheri che mangi in questo periodo saranno difficili, poi, da smaltire, per cui cerca di limitare il tuo consumo di alimenti troppo “zuccherosi” tipo cioccolato, dolci e caramelle che tanto soddisfano il tuo palato.

Se le tue gambe si gonfiano spesso e le senti pesanti indossa delle calze elastiche e cerca di tenerle più sollevate che puoi, in questo modo eviti il ristagno e aiuti la risalita del sangue.

Parla con il tuo bimbo, canta per lui, raccontagli delle favole potranno tornarti utili una volta nato per farlo stare buono nei momenti di pianto, cantare e ripetere le stesse favole di quando era in grembo tende a calmarlo e a rasserenarlo.

In ultimo ma non per ultimo approfitta di questo stato di gravidanza per farti coccolare dalle persone che ti vogliono bene, tra pochi mesi non avrai più tanto tempo a disposizione per poterti rilassare.

Ti potrebbero interessare anche:


Link utili

22° Settimana di Gravidanza

Commenta

Notizie Correlate