26° Settimana di Gravidanza



Il tuo bambino sta diventando sempre più grande e il suo peso comincia a farsi sentire, potresti, infatti, soffrire di mal di schiena, cerca di evitare i tacchi alti. Probabilmente ti senti sempre più stanca ma dai, hai superato ben altri fastidiosi disturbi. Ricordi la nausea del primo trimestre? Manca davvero poco alla conoscenza tra te e il tuo bimbo e la tua gioia è mista a preoccupazione e ansia. È normale, succede a tutte le donne in stato di gravidanza. Vediamo, intanto, cosa succede al tuo corpo giunta alla ventiseiesima settimana e, soprattutto, come cresce il tuo piccolo.

Ventiseiesima settimana di gravidanza, riposati in vista del parto

È da qualche tempo che non riesci a dormire bene, un po’ per colpa delle tue ansie e un po’ per il pancione che limita, ormai, i tuoi movimenti. La posizione ideale potrebbe essere quella di mettersi sul fianco sinistro, provaci, dovresti notare dei notevoli benefici, inoltre cerca di evitare pasti troppo pesanti prima di andare a letto. Hai bisogno di riposare e di raccogliere le energie necessarie per affrontare quest’ultimo trimestre, quello più difficoltoso dal punto dei movimenti e delle preoccupazioni.

Cosa accade alla mamma

Il tuo utero ha quasi completamente occupato il tuo addome e tante cose che prima facevi con estrema naturalezza ti risultano difficili, anche solo prendere qualcosa da un ripiano più alto. I tuoi movimenti, da adesso e fino al momento del parto, saranno sempre più limitati ma tu riuscirai a conviverci cosi come lo stimolo di fare pipì sarà sempre maggiore.

Le tue gambe sono sempre più gonfie, in modo particolare le caviglie, soprattutto a fine serata. Cerca di tenerle quanto più puoi sollevate, bevi molta acqua (almeno due litri al giorno), fai degli impacchi con acqua fresca e, se puoi, indossa le calze elastiche, dovresti trovare giovamento.

Ricorda di non esagerare con gli zuccheri e il cibo in genere, altrimenti sarà difficile, una volta partorito, smaltire i chili presi durante la gravidanza. A occhio e croce se hai condotto un’alimentazione corretta ad oggi dovresti aver preso intorno ai dieci chili. Se è così tornerai al tuo peso forma in men che non si dica, nel caso contrario sarà un po’ più difficile ma volere è potere.

La tua pelle su fianchi, seni e pancia è sempre più tirata e in alcuni punti è probabile che si siano formate le smagliature, ricorda di idratare bene la pelle e di utilizzare le creme antismagliature o dell’ottimo olio di mandorle per levigarle e cancellarle.

Probabilmente ti senti più gonfia del solito questo perché il tuo corpo sta accumulando più liquidi indispensabili per il tuo bimbo e per il momento del parto. L’utero comprime anche diaframma e polmoni e tu potresti sentire il fiato corto, non allarmarti è una condizione comune a gran parte delle donne incinte.

Cosa accade al bambino

Giunto a questa settimana di gestazione il tuo bimbo è lungo tra i 30 e i 36 centimetri e pesa circa 750-800 grammi e da questa settimana in poi inizierà il suo vero sviluppo cerebrale, infatti da adesso cominceranno le connessioni neurali e i polmoni, ricchi ormai di vasi capillari, cominceranno a svolgere la loro funzione.

La sua testa e il suo corpo sono decisamente più proporzionati tra loro e la pelle diventa sempre meno rugosa per il formarsi degli strati inferiori all’epidermide. Il tuo bimbo ha spesso il singhiozzo a causa del liquido amniotico che ingerisce e continua a scalciare e a fare acrobazie poiché, nonostante il notevole accrescimento, ha ancora spazio a disposizione all’interno dell’utero. Riesci a distinguere con estrema facilità i momenti in cui dorme e quelli, invece, in cui gioca e si muove, cerca di adeguare i tuoi ritmi ai suoi considerando che, almeno per i primi tempi dopo la nascita, rimarranno gli stessi.

Risponde sempre più con maggiore prontezza agli stimoli che gli giungono dal mondo esterno come i rumori forti o i colpetti sulla pancia. Provaci, vedrai che non impiegherà molto a darti un calcetto. È emozionante sapere che il tuo piccolo scricciolo già riconosce te e il papà e interagisce con voi, è anche un modo piacevole di rendere partecipe il tuo compagno.

Consigli pratici

Adesso, ancor più che prima, è indispensabile seguire un corretto regime alimentare ricco di fibre e di ferro. Mangia tanti legumi per evitare di diventare anemica poiché soprattutto in questi ultimi mesi il ferro e l’emoglobina tendono a diminuire.

Molto probabilmente inizi ad avvertire dei dolori al basso ventre molto simili a delle contrazioni, si tratta delle contrazioni di Braxton-Hicks che sono quelle di preparazione al parto. Mangia banane e verdure di stagione ricche di magnesio per alleviare questa sensazione di crampi addominali e anche per ridurre i crampi alle gambe e anche il senso di pesantezza.

Ti potrebbero interessare anche:


Link utili

26° Settimana di Gravidanza

Commenta

Notizie Correlate