I 5 “segreti” per calmare i neonati che piangono

Ecco alcuni suggerimenti da utilizzare quando il vostro bebè piange disperato. Provateli tutti…soddisfatti o rimborsati!

neonato strilla

Il pianto dei neonati che, soprattutto nei primi tempi, può occupare gran parte della giornata, è sicuramente uno degli aspetti meno “interessanti” dell’essere genitori.

5 suggerimenti per le neomamme

Dopo avervi illustrato una teoria del perché i bambini piangano di notte, ecco che passiamo a suggerirvi dei consigli pratici per sopravvivere a questa “guerra” con l’infante.

In pratica ai bambini piace essere cullati e coccolati come se si trovassero ancora nell’utero materno, questa è la chiave giusta con cui affrontare il loro pianto.

1) Fasciateli in una copertina/lenzuolino: i piccoli si sentono accarezzati come quando erano ancora nel pancione, anche se si agitano un po’ non preoccupatevi. Naturalmente evitate le coperte sul volto.

bambino fasciato

2) Teneteli posizionati sul fianco o sullo stomaco: solitamente i piccoli vengono posizionati sulla schiena, ma questo trasmette loro la sensazione di cadere. Quella laterale e sullo stomaco invece favoriscono il sonno del neonato. Poi una volta calmati e addormentati, potete rimetterli supini.

neonato dorme sul fianco

3) Sussurrare qualcosa: questa è la musica per le orecchie del piccolo, un rumore di sottofondo che gli ricorda il grembo materno. Piano piano ne diminuirete l’intensità a mano a mano che il piccolo si addormenta.

madre sussurra al neonato

4) Dondolateli: i neonati che piangono amano i movimenti oscillatori, soprattutto quando sono davvero sconvolti. Adorano andare avanti e indietro. Ricordatevi però di sostenere sempre la testa del vostro bambino.

neonato cullato

5) Fateli succhiare: questo conduce i bambini a uno stato di tranquillità. Vanno bene sia il seno che il ciuccio.

neonato allattato

Care unimamme, come vedete si tratta di semplici consigli, ma spesso le cose piu’ evidenti e semplici sono quelle che non proviamo…queste sono testate, funzionano!

In caso contrario, o se avete altre tecniche da suggerire, scriveteci!

Noi vi lasciamo con alcuni consigli su come gestire i rigurgiti dei neonati.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta