I cani adorabili compagni di vita sono celebrati nell’album fotografico Joy Sessions

La fotografa Sarah Beth ha immortalato gli ultimi momenti di vita di molti cani, fedeli amici degli uomini.

I cani sono i migliori amici dell’uomo, sarà anche un vecchio detto popolare, ma il servizio fotografico dell’artista Sarah Beth sembra dimostrare la validità di questa teoria.

Spesso dolci animaletti come cani e gatti scorazzano in casa e in giardino, vivono insieme a noi, ai nostri figli, tenendoci compagnia e facendo la guardia.

Così, notando quanto amore le persone dimostrano nei confronti dei loro compagni animati questa fotografa di Minneapolis ha deciso di lavorare sul progetto Joy Sessions, riguardante cani che si avviano alla fine della loro esperienza sulla terra e l’intenso rapporto coi loro padroni.

In modo particolare Sarah Beth si è ispirata alla storia di Joy, fiero labrador di Joan, a cui ha salvato la vita svariate volte. Joy ha aiutato la sua padrona diabetica a convivere con la sua malattia, le ricordava quando quando i valori degli zuccheri nel sangue si abbassavano pericolosamente, la sosteneva nei suoi spostamenti

Così a Sarah è venuta l’idea di dare risalto all’amicizia tra uomini e cani, immortalando questi ultimi poco prima che si spengano per sempre.

Ho voluto dal loro l’opportunità di catturare quel che rende speciali questi animali. Queste immagini sono per coloro che desiderano celebrare la gioia che i cani hanno portano nelle loro vite” dichiara convinta Sarah Beth.

Una delle sessioni più intense di questo lavoro è stata quella con Kristin, una cagnolina a cui era stato diagnosticato un cancro alle ossa.

Al momento degli scatti la cagnolina era allegra, vivace, spensierata e piena di vita. Il giorno seguente però  Sarah Beth ha ricevuto la comunicazione che Kristin era deceduta.

Questo ha indotto Sara Beth a riflettere sul valore del tempo che ci è concesso accanto ai nostri amici quadrupedi.

Nell’album Joy Session la fotografa ha tentato di catturare la vicinanza fisica, ma anche le interazioni tra padrone e animale.

Anche se a volte i volti delle persone sono nascosti c’è sempre un contatto col cane, una mano posata su una zampa, una carezza, ecc…

In alcuni cani però questi ultimi non avevano nemmeno più la forza di alzarsi.

I clienti di Sarah Beth rimangono soddisfatti delle foto, anche perché sono l’ultimo ricordo dei loro amici ormai scomparsi. Capita anche che si commuovano nel vedere il lavoro ultimato o che si prendano un po’ di tempo prima di avere la forza di guardarlo, perché ancora colpiti dal dolore della perdita.

“Vedere l’immagine di qualcuno che ama il proprio animale ci ricorda noi stessi e del profondo legame instaurato con loro” dichiara Sara Beth.

Forse chi non ha mai avuto un cane non sa cosa voglia dire perderlo per sempre e quale gioia sia stata averlo avuto accanto.

E voi care mamme non pensate che un bel cucciolo sia l’ideale per i vostri piccoli?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta