Neonati protetti da germi e malattie: le 5 regole da rispettare

Germi e neonati: un binomio a cui bisogna prestare molta attenzione. Le regole da seguire per proteggere i bambini nei primi mesi.

neonati

La salute dei neonati va protetta tenendoli lontano dai germi. Non è una questione da poco perché quelle infezioni che per adulti o bambini più grandi possono essere solo leggeri disturbi per un neonato possono tramutarsi in malattie molto gravi. Per questo è importante, nei primi mesi di vita del bambino, proteggerlo dai germi, soprattutto da quelli delle altre persone.

Molti adulti spesso non si rendono conto che toccare, prendere in braccio e baciare un neonato può esser molto pericoloso per il piccolo. Il sistema immunitario dei neonati è ancora in via di formazione e non hanno le difese per contrastare quei germi che per loro possono avere conseguenze drammatiche.

Proteggere i neonati dai germi può salvare loro la vita

Per questo motivo una mamma sul blog Scary Mommy ha scritto un post eloquente: “Keep your damn germs away from newborns!“, tenete i vostri germi lontani dai neonati!. Un ordine più che un invito. Rivolto in primo luogo agli adulti. A quelle persone che colte da un improvviso moto di tenerezza non sanno resistere davanti ai bimbi piccoli e si lanciano in espansive manifestazioni di affetto con baci e carezze. Magari senza essersi lavati le mani prima, dopo essere stati in giro tutto il giorno. Oppure quando hanno raffreddore o mal di gola. Il rischio è quello di trasmettere le loro infezioni ai neonati. Con conseguenze che possono essere davvero gravi.

Un virus respiratorio che in un adulto si manifesta con un banale raffreddore può portare all’ospedale un neonato. Il piccolo potrebbe avere bisogno di un ricovero in rianimazione con assistenza respiratoria. Si sono verificati dei casi con neonati che hanno rischiato la vita.

I medici spiegano che le infezioni nei neonati possono essere molto serie. Questi bambini si ammalano subito, appena contagiati. Possono contrarre gravi patologie molto facilmente. Pertanto vanno tenuti il più lontano possibile dai germi e dagli estranei. Le infezioni e i virus si manifestano in modo diverso nei neonati rispetto agli adulti o ai bambini più grandi. Per questo motivo non bisogna abbassare la guardia. Le precauzioni non sono mai troppe.

I medici consigliano di proteggere i neonati dai germi almeno fino a tre mesi di vita, possibilmente anche fino a sei mesi.

Certo non è facile, per quanto si cerchi di pulire e igienizzare a fondo la case e sterilizzare i prodotti usati per il neonato. I germi sono ovunque: nell’aria, negli oggetti di uso quotidiano. Possono essere portati in casa dai fratelli più grandi. Tuttavia ci sono germi che si possono evitare, quelli portati dalle altre persone. Per questo è importante non far toccare il neonato da estranei o da persone conosciute che non si siano lavate le mani o siano ammalate, nemmeno se hanno un leggero raffreddore. Ne va della salute dei piccoli. Un raffreddore o un’influenza possono avere conseguenze molto gravi nei neonati.

È opinione comune che esporre i bambini alle malattie rinforzi il loro sistema immunitario. Se questo però può andare bene per i bambini più grandi, ad esempio in età scolare, è invece assolutamente pericoloso per i neonati. I bimbi di pochi mesi non hanno ancora il sistema immunitario formato e non hanno ricevuto tutte le vaccinazioni necessarie.

Neonati protetti dai germi: 5 regole da rispettare

1- Lavarsi sempre le mani prima di toccarli. Consiglio che vale anche per i genitori. Le mani vanno lavate sempre, anche ad ogni cambio di pannolino. Consigliabile, poi, usare igienizzanti specifici quando sono gli estranei che vogliono toccare il bambino.

2- Tenere i neonati lontani dai luoghi affollati, come centri commerciali o altri luoghi pubblici. Se volete portare fuori il neonato per una passeggiata in carrozzina evitate strade e piazze affollate e vie trafficate.

3- Non far toccare o prendere in braccio i neonati dai parenti o estranei.  Se insistono i pediatri consigliano ai genitori di dare la colpa a loro: dite che è stato il dottore a ordinare che il bambino non venga toccato o preso in braccio. Ecco un modo per evitare imbarazzi.

4- Rispettare il calendario delle vaccinazioni. I casi di meningite tra i piccoli sono calati drasticamente da quanto sono stati diffusi i vaccini contro lo pneumococco, così come la gastroenterite da rotavirus, sempre grazie al vaccino.

5- Proteggete anche voi gli altri bambini. Se vostro figlio sta male, evitate di portarlo all’asilo nido per non contagiare gli altri bimbi. Se tutti i genitori sono responsabili tanti problemi si possono evitare.

E voi unimamme cosa ne pensate? Seguite anche voi questi consigli?

In merito vi ricordiamo il nostro articolo sui 15 consigli per salvaguardare la salute dei neonati fin dalla nascita.

VIDEO: igiene nel neonato

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta