I vostri bambini in età prescolare “si toccano”? Non fatene un dramma ma intervenite

La masturbazione tra i bambini non deve preoccupare i genitori ma deve comunque essere affrontata. Scopriamo cosa suggeriscono alcuni specialisti.

bambino feliceLa masturbazione è, da sempre, un tabù, qualcosa di imbarazzante di cui parlare anche tra adulti figuriamoci poi se i diretti interessati sono i bambini. Molti genitori, spesso, non ne parlano neanche con i pediatri per vergogna e vivono questa situazione con disagio e preoccupazione. Sembra che, però, molti bambini in età prescolare si provochino piacere da soli una volta scoperte le proprie parti intime. Ma c’è da preoccuparsi?

A tranquillizzare tali genitori ci pensa la dottoressa Lindsey Hoskins, una terapeuta della famiglia, la quale assicura che la masturbazione tra i bambini è una cosa piuttosto normale, una sorta di scoperta del proprio corpo.

Masturbazione prescolare, ecco come affrontarla

1. È una prassi comune.
Secondo la dottoressa Hoskins “La masturbazione è un comportamento normale nei bambini, circa un terzo dei bambini in età prescolare la pratica. I bambini di questa età sono curiosi per natura, ed è un modo per conoscere le loro parti intime nascoste, prima, nel pannolino”.

2. Non c’è morbosità.
Lo psichiatra newyorkese Gail Saltz assicura che la masturbazione infantile è diversa da quella praticata dagli adulti. I bambini, infatti, non hanno alcun pensiero morboso legato al sesso nel praticarla. L’auto-stimolazione tra i minori è esercitata solo per procurarsi un piacere e per tranquillizzarsi, è un po’ “Come succhiare il pollice, il ciuccio o intrecciarsi i capelli”, così sostiene lo psicoterapeuta familiare Fran Walfish.

3. Non far finta di niente.
Per quanto sia una cosa naturale non bisogna far finta di niente con la speranza che presto passerà poiché così non è. Il dottor Walfish, anzi, sostiene proprio il contrario, ovvero che, se ignorato l’argomento, la masturbazione può diventare ossessiva.

4. Affrontare l’argomento.
I genitori devono parlare con il bimbo e spiegare loro che quel gesto che a loro provoca piacere deve essere fatto in privato, lontano da occhi indiscreti e non in posti pubblici come la scuola o i ristoranti.

Per quanto imbarazzante, dunque, la masturbazione deve essere affrontata con naturalezza e va saputa gestire, dopotutto, così come sostengono gli specialisti, è una cosa naturale.

E voi, unimamme, cosa ne pensate? Il vostro bambino si masturba? Come fate a gestirlo?

(Fonte: theStir)

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta