Il coraggio di una madre: la storia di Cassana, mamma di 3 bimbi prematuri

Diventare mamma di un bimbo prematuro può spaventare ma dalla gran Bretagna arriva una storia di speranza per tutti!

 

cassana rason e i suoi figli nati prematuri

Il bambino prematuro o pretermine, secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, è il bambino nato prima della 37° settimana di gestazione.

Ogni anno in Italia nascono circa 5000 bambini pretermine (circa il 7% sulle nascite a termine) e il rischio è in aumento.

Il 17 novembre si è svolta la Giornata Mondiale dei bambini nati prematuri. Mettere al mondo un bimbo prematuro può spaventare per le conseguenze che ne derivano anche se oggi ci sono tante speranze di guarigione per i bimbi pretermine.

Dal Regno Unito arriva, poi, una storia d’amore, coraggio e determinazione.

E’ la storia di Cassana Rason, una mamma inglese che in soli 28 mesi ha partorito ben 3 bambini prematuri e ha dovuto combattere ogni giorno per la loro salute. Con lei, anche i suoi bambini, Leo, Chase e Sienna hanno dimostrato di essere dei piccoli combattenti, in grado di difendere la loro vita ad ogni costo.

Come lei, solo 1 su 1 milione, dicono i dottori: è veramente difficile avere 3 bambini prematuri e tutti e 3 in salute!

La storia di Cassana Rason è stata raccontata proprio nella giornata dedicata ai bimbi nati prematuri. Ancora oggi, il numero dei bambini nati prematuri è altissimo ma per loro le speranze di sopravvivenza e di una vita serena aumentano.

I piccoli Leo, Chase e Sienna sono un esempio di come non sempre nascere prematuri è una condanna di morte. Cassana Rason, che soffre di rottura prematura delle membrane, è consapevole di essere una donna ma soprattutto una mamma molto fortunata. I suoi tre bambini, infatti, sono tutti in perfette condizioni di salute anche se i medici non avrebbero scommesso un centesimo su questo.

Cassana Rason è rimasta incinta per la prima volta nel 2007. Il piccolo Leo, però, aveva fretta di nascere ed è venuto al mondo cinque settimane prima della scadenza del termine. Il piccolo ha vissuto le prime settimane di vita in un’incubatrice ma alla fine tutto si è risolto per il meglio con i neo genitori che hanno potuto portare a casa il loro primogenito in perfette condizioni di salute.

Nessuno avrebbe mai pensato che il fulmine potesse abbattersi di nuovo sulla famiglia di Cassana. Invece, anche la seconda gravidanza si è conclusa in anticipo. Nel luglio del 2008, la donna è rimasta incinta di Chase che è nata con parto cesareo dopo 28 settimane.

Nel 2009 è arrivata la terza gravidanza e l’esperienza di diventare genitore di un bimbo prematuro è stata ripetuta, ancora una volta, da Cassana Rason e dal marito Steven: Sienna è nata dopo 26 settimane e i medici erano sicuri che sarebbe morta. Fortunatamente non è accaduto e oggi Sienna è una bambina bella e in perfetta salute.

L’esperienza di aver dovuto affontrare tre parti premraturi ha spinto Cassana Rason a voler aiutare tutte le donne che si trovano nella sua stessa condizione.

Diventare mamma di un bambino prematuro è molto più difficile perché la vita del tuo piccolo non dipende più da te.

Oggi Cassana Rason è una volontaria del Bliss, un’organizzazione che si occupa di fornire assistenza ai bambini speciali che vengono alla luce prima del tempo previsto.

Una storia di speranza, dunque, che porterà un po’ di luce a chi, oggi, sta combattendo insieme al proprio bambino per la vita!

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta