Il mondo dei sogni e i suoi segreti (video)

Conoscete già tutto sul mondo dei sogni? Testate le vostre conoscenze, da svegli.

Quante volte mamme vi sarà capitato di far dormire nel lettone matrimoniale il vostro bambino spaventato da qualche incubo? E come poter dire di no ai quei loro visini tristi?

I sogni dei più piccini, come del resto i nostri, sono fatti di:

  • immagini create un po’ dal ricordo di cose veramente viste,vissute,
  • immagini che la nostra fantasia crea, proprio come nel caso degli incubi.

I sogni sono le esperienze più misteriose e interessanti della nostra vita, un mondo dove niente è reale,  ma niente è più reale di ciò che sta sognando un sognatore.

Oggi, ispirate da un post,  vorremmo provare a parlarvi di alcuni punti interessanti su cui riflettere per ampliare le vostre conoscenze in questa materia. Senza addentrarci su sentieri troppo ardui da percorrere, scopriamo insieme le cose che tutti danno per scontate o non sanno riguardo ciò che succede mentre siamo tra le braccia di Morfeo.

 

1. Tutti sognano: se il vostro bambino vi dice “non ho sognato nulla” oppure “io non sogno mai” questo non è vero e basta leggere il secondo punto per sapere il perchè.

 

2. Il 90% del sogno verrà dimenticato: una volta svegliati, come anche negli adulti, bastano solo 10 minuti per i vostri figli dimentichino il proprio sogno.

 

3. Anche i ciechi sognano: chi lo è diventato dopo la nascita continua a vedere le immagini nei propri sogni. Le persone nate cieche invece fanno sogni che coinvolgono gli altri sensi: udito, olfatto, tatto e l’emozione. Anche i sogni dei neonati si basano su queste sensazioni in quanto la loro vista ancora non è sviluppata come la nostra.

 

4. I volti delle persone sognate sono reali: tutte le immagini della nostra mente sono prese dalla nostra vita quotidiana. Persone che soltanto sfiorano la nostra vita, nel sogno possono comparire e sembrarci estranee, ma nella realtà le abbiamo già viste.L’uomo nero degli incubi dei vostri figli potrebbe avere il volto di una persona che loro hanno già visto.

 

5. In una notte si possono fare dai 3 ai 7 sogni. I bambini possono cosi vivere più avventure in una notte.

 

6. I sogni sono simboli: non sempre l’ oggetto di un sogno è ciò che sogniamo. Il linguaggio dei sogni è profondo e complesso, e dietro una figura c’è spesso dell’altro. Sono le emozioni che si nascondono dietro agli oggetti ad avere significato. Quando un bambino vi racconta un suo sogno dovete andare più in là delle immagini descritte.

 

7. Le emozioni: la più comune nel sogno è l’ansietà ed in generale le emozioni più frequenti sono quelle negative.

 

8. Anche gli animali sognano:lo avrete sicuramente notato guardando dormire i vostri amici a 4 zampe. E’ una notizia simpatica da dire ai più piccoli.

 

9. La paralisi del corpo dormendo: se i vostri bambini si svegliano dal sonno piangendo perchè non riuscivano a muoversi non allarmatevi. Infatti nella fase R.E.M. avviene un processo cerebrale che blocca ogni movimento. Può capitare che, per brevi periodi, il nostro cervello si svegli dal sonno ma il nostro corpo rimanga paralizzato.

 

10. Incorporazione dei sensi: durante il sonno, tutto ciò che proviene dall’ esterno viene incorporato nel sogno stesso, elaborato e trasformato. Cercate di creare per i vostri figli degli ambiente silenziosi e tranquilli per il loro sonno.

 

11. Uomini e donne non sognano le stesse cose: gli uomini tendono a sognare altri uomini, mentre le donne sognano in maniera equa sia uomini che donne. Dovete sapere inoltre che il sogno dei vostri ometti ( piccoli o grandi che siano) contiene emozioni più forti rispetto a quello delle femminucce.

 

12. I sogni premonitori: degli studi hanno rivelato che, circa il 30% delle persone, ha avuto un sogno premonitore, e che il 70% ha sognato un déja vu.

 

13. Alcuni sogni sono in bianco e nero.

 

14. Quando russiamo, non sogniamo: manca però ancora un riscontro scientifico su questa teoria. La cosa è certa è che se farete dormire i vostri figli con voi saranno loro a non sognare visto che li terreste svegli.

 

15. Le sensazioni provate sono assolutamente identiche alla realtà (si può infatti anche avere un orgasmo nei sogni).

 

Ecco inoltre un video che vi mostrerà ciò di cui vi abbiamo appena parlato, ma vi dirà anche di più…

 

Che pensate di tutto ciò?

Riconoscete delle vostre esperienze in uno o più punti?

Se non siete convinti e avete intenzione di ricontrollare non ci resta che augurarvi sogni d’oro! 🙂

Firma: Cristina Cordischi

Notizie Correlate

Commenta