Un ragazzo disabile che per i medici non avrebbe più camminato stupisce tutti

ragazzo disabile

Joshua Robertson

Joshua Robertson è un comico inglese, uno stand-up comedian, per la precisione. Un cabarettista, diremmo in italiano, con un termine che oggi non si usa quasi più. La sua storia è molto speciale. Ecco perché.

Il ragazzo disabile che ha realizzato tutti i suoi sogni


Joshua Robertson ha 23 anni e sta letteralmente sbaragliando la scena londinese della stand-up comedy. Joshua sta avendo un grandissimo successo, grazie alla sua bravura e determinazione. La sua è una storia molto particolare, fatta di passione, coraggio e tenacia. Joshua, infatti, è riuscito a diventare attore comico, nonostante una grave disabilità.

Quando era ancora bambino, all’età di 11 anni, Joshua ha avuto un gravissimo incidente in quad, nel quale ha rischiato di morire. È stato costretto a un lungo periodo di ricovero in ospedale e anche quando si è ripreso non è stato in grado di parlare né di camminare per due anni. Aveva subito gravissimi danni cerebrali. I medici avevano detto ai suoi genitori che non avrebbe potuto più camminare.

Joshua, però, non si è perso d’animo e non ha mai abbandonato il sogno di esibirsi in pubblico come attore comico. Con una forza incredibile ha affrontato il lungo e difficile percorso della riabilitazione. Dopo un duro lavoro è tornato a parlare e a camminare. Certo, non è tornato più com’era prima dell’incidente. Joshua ha bisogno di aiuto per muoversi e parla a fatica, come le persone che nascono con cerebro lesioni. Questa condizione, però, non gli ha impedito di diventare un comico brillante e di successo.

Con il nome d’arte di Yeah man, esclamazione che ripete spesso durante i suoi show, Joshua è riuscito a farsi apprezzare nella competitiva scena della stand-up comedy di Londra. Sempre più persone vanno ai suoi spettacoli, nei quali Joshua non risparmia l’autoironia e battute sulla sua condizione.

Tutti vanno a vedere i suoi spettacoli, tranne sua madre. La mamma non è contraria alla vita che Joshua ha scelto di fare, ma è terrorizzata che il figlio possa non piacere al pubblico e non far ridere.

Il giovane comico ha una vita piena e normale a tutti gli effetti. La sua carriera sta andando a gonfie vele e sempre più persone sono interessate ai suoi spettacoli. Per acquisire più autonomia e fluidità nei movimenti, Joshua ha anche preso lezioni di danza, che si sono rivelate utilissime. Questo gli ha permesso di prendere parte a veri e propri spettacoli teatrali, insieme ad altri attori.

Ma non è tutto, Joshua ha trovato l’amore e una famiglia. Ha una compagna che lo ha reso da poco papà di un bel maschietto, Jacob. E quello di papà è il ruolo più importante che ora è chiamato a svolgere.

Questa bellissima storia è stata raccontata dalla BBC nel canale BBC Three.

Joshua afferma che nella vita è importante fare quello che si desidera. Realizzare i propri sogni. Le sue lesioni cerebrali, ormai, fanno parte di lui. Non saprebbe come fare senza, ha detto.

E voi unimamme, cosa pensate di questa straordinaria storia?

Noi vi ricordiamo un’altra bellissima storia di coraggio e determinazione, quella di Yulissa: la prima insegnante di Zumba con la sindrome di down.

VIDEO: Joshua Robertson in un suo spettacolo

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta