Inghilterra, annuncio shock: “bambino di 4 mesi in vendita, prezzo 150.000 sterline”

Ventenne inglese pubblica su Gumtree un incredibile annuncio in cui vende il figlio per 150000 sterline

article-0-1A4F459E00000578-869_634x524Centocinquantamila sterline. Tanto valeva a detta di una giovane madre inglese il figlio di appena quattro mesi.

L’annuncio shock («Baby boy for sale 4 month old, price 150,000 pound») è comparso alcuni giorni fa sul principale sito britannico di vendita online, Gumtree, e, dopo gli iniziali momenti di smarrimento, è stato segnalato dagli stessi gli utenti alla polizia.

L’assurdo episodio è avvenuto a Bradford, città nel nord dell’Inghilterra a 50 km da Leeds, dove l’autrice della folle inserzione è stata rintracciata nel giro di poche ore. La donna, appena vent’anni e da poco alle prese con la maternità, ha inizialmente tentato di difendersi asserendo che l’annuncio era in effetti uno scherzo, forse di cattivo gusto ma pur sempre giocoso. Peccato però che, se lo “scherzo” era stato convincente non lo erano state altrettanto le spiegazioni avanzate, e così la polizia ha provveduto a contattare i servizi sociali che, a loro volta, hanno proceduto a sottrarre il neonato alla donna.

Insieme al piccolo anche il fratellino di due anni è stato dato in affido temporaneo, proprio mentre la giovane madre veniva visitata e le veniva diagnosticata una depressione post partum, causa probabilmente di un momento di profonda crisi da cui è scaturito l’annuncio.

Una storia senza dubbio al limite del reale, il cui unico lato positivo sembra essere l’assenza di un epilogo ancor più triste e, purtroppo, più che probabile qualora la situazione non fosse stata arginata per tempo. Se però volessimo proprio trovare un lato positivo, simili fatti potrebbero farci riflettere sull’importanza di non essere sole, sull’essenzialità di vivere la maternità con un appoggio, qualcuno che non ci faccia abbassare la guardia e sia lì pronto quando i momenti più difficili si faranno sentire. Perché la solitudine può portare anche ad un annuncio tanto assurdo da rischiare di passare inosservato.

E voi, unimamme, cosa ne pensate?

Firma: Francesca Testa

Notizie Correlate

Commenta