Insegnare il valore dei soldi ai figli in 7 lezioni

Un papà, dopo aver subito sulla propria pelle i disastri finanziari, decide di rivedere le regole da dare ai propri figli sul valore dei soldi.

image

I problemi finanziari sono una delle principali cause di divorzio, in generale ovunque, ma negli Stati Uniti ancor di piu’. Si calcola infatti che i consumatori della working class hanno debiti per 3.2 trilioni di dollari a fronte di un debito pubblico pari 17.9 trilioni di dollari.

Zechariah Newman, uno scrittore e blogger americano, dopo aver fatto questa premessa, ha cercato di individuare 7 punti per educare i figli sui soldi in un mondo sempre più complicato. Un mondo che rischia di trasmettere un valore del denaro deforme e pericoloso.

Zecharian, con ottimi argomenti, ha infatti paura per il futuro dei giovani, paura che ricadranno negli errori commessi dalle generazioni precedenti. E quindi ritiene che avranno bisogno di norme per poter combattere contro una cultura della prosperità basata su fondamenta fragili e certezze che non sono più tali. La carenza delle risorse naturali, l’aumento della popolazione mondiale, l’inquinamento, la scarsità di posti di lavori qualificati a vantaggio di lavori a basso stipendio.

Anche la sua famiglia ha avuto la sua parte di disastri finanziari, dovute in gran parte ad una cattiva capacità di controllare le finanze personali. Scelte sbagliate che hanno imposto cambiamenti di rotta. Ed è anche per questo che è necessario parlare ai figli, non vergognarsi di raccontare anche gli errori compiuti, affinchè non li commettano anche loro, una volta diventati adulti.

7 lezioni per insegnare ai figli il valore dei soldi

1) Abbondanza. Una visione sulla quantità di denaro a disposizione ci porterà ad aggrapparci a ciò che è nostro e a ragionare in termini di possesso. La felicità, data dal desiderio degli oggetti, ci porta ad una visione non corretta del denaro. Al contrario una visione di abbondanza per quello che già abbiamo, ci predispone in un modo diverso, abbassa la soglia del desiderio del superfluo, dando più margine alle cose che fanno realmente una vita piena e appagante.

2) Dare. Concentrarsi sugli altri, e non solo su noi stessi, è appagante e rende la vita meno dipendente dai desideri consumistici. Una vita egocentrica è una vita miserabile. Dare parte del nostro tempo ai figli è un insegnamento che rimane prezioso, per non lasciarli soli in balia dei soli desideri.

3) Investire. I bambini devono imparare a sacrificare i loro bisogni di oggi per un domani più appagante. questo insegnerà loro il vero valore del denaro, non solo un mezzo per raggiungere futili scopi.

4) Indebitarsi. Dobbiamo insegnare ai nostri figli la minaccia che si insinua nell’avere una montagna di debiti, toglie la gioia della vita. Limita le scelte, mette catene anche sulle più piccoli abitudini che ci rendono esseri umani.

5) Risparmiare. Infondere il concetto di risparmio anziché di indebitamento. Insegnando loro, ad ottenere quello che vogliono veramente, a risparmiare, rinunciando a ciò di cui possono fare a meno, si avranno adulti responsabili ed appagati per gli obiettivi raggiunti.

6) Spendere. A che servono un mucchio di soldi se non si sanno spendere?. Il risparmio non deve portare all’avarizia, il passo successivo è insegnare loro la gioia dello spendere anche in qualche frivolezza quando ce lo si può permettere. Non si deve trasmettere un atteggiamento di paura nei confronti del denaro, altrimenti se ne diventa comunque vittime. Una disciplina finanziaria che permetta di essere gestita, come tutti gli altri elementi che compongono lo svolgimento della vita.

7) Perseverare. E’ così facile rinunciare, quando falliamo. Dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi a riprovare, a non fermarsi al primo fallimento, non importa quante volte cadiamo, l’importante è perseverare fin quando è possibile.

E voi , cari Unigenitori, cosa insegnate ai vostri figli per capire il valore dei soldi?
(Fonte: goodmeproject)

Firma: Davide Testa

Notizie Correlate

Commenta