Benessere dei bambini: un passaporto per portarli al museo gratis

Investire tempo nella cultura già da piccolissimi aiuterà i bambini in futuro: a dirlo è la scienza.

Quando nasce un bambino spesso si pensa ai generi di prima necessità, come il passeggino, i vestitini, i giocattoli. La prima cosa a cui però non si pensa è certamente la cultura: lo stimolo per crescere dei bambini curiosi e attenti al mondo che ci circonda è fondamentale per lo sviluppo. Investire insomma nella fascia d’età 0-6 anni è molto importante, perché fa bene al loro benessere psicologico.

“Nati per la cultura”: il progetto che a cuore il benessere dei bambini

“La Cultura fa bene alla Salute. Oggi sono scientificamente provati gli effetti di diversi stimoli sensoriali su specifiche aree del cervello e sui meccanismi psiconeuroendocrini che influenzano la capacità di relazionarci con noi stessi e l’ambiente che ci circonda. La partecipazione culturale attiva e la qualità dell’ambiente sono risorse in stili di vita che contribuiscono al ben-essere, allo sviluppo e potenziamento creativo, alla rigenerazione per tutte le persone, a partire dai primi anni di vita, dai primi 1000 giorni, determinanti per la crescita bio-psico-sociale.”, ha detto la Prof.ssa Chiara Benedetto, presidentessa del progetto Nati con la Cultura, che permette ai bambini nati all’ospedale S. Anna di Torino di ricevere alle dimissioni anche un  “Passaporto Culturale”.

Con questo passaporto la famiglia avrà la possibilità di visitare gratuitamente, anche più volte, per il primo anno di vita Palazzo Madama, dove i piccoli visitatori sono ben accetti.

Altri musei e ospedali che hanno aderito sono:

  • Rivoli (Italy). Il Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea, ASL TO3 Ospedale di Rivoli
  • Pavia (Italy). I Musei Civici e i Musei del Sistema d’Ateneo, Policlinico di Pavia
  • Reggio Emilia (Italy) Biblioteche e con i Musei Civici Azienda ospedaliera IRCCS di Reggio Emilia – Arcispedale S. Maria Nuova

Saranno prossimi invece:

  • Napoli (Italy). Il MADRE Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, Policlinico della SUN.- Pistoia (Italy)
  • Brescia (Italy) con la Fondazione Brescia Musei

E’ stato steso un decalogo di orientamento per i musei affinché possano attrarre anche i bambini e invogliare le famiglie a portarli.

Il decalogo prevede i seguenti punti:

1) accessibilità

2) percorsi e linguaggi dedicati

3) servizi per la visita (dal parcheggio al fasciatoio)

4) aree dedicate

5) manifesto per gli operatori

6) materiale dedicato

7) audience al centro

8) condivisione interna

9) attività pilota per fasce d’età

10) immagine coordinata: nati con la cultura

I musei che raggiungeranno i requisiti proposti dal decalogo e accoglieranno le famiglie provviste di passaporto culturale (scaricabile dal sito naticonlacultura.it) potranno ottenere la certificazione “Nati con la cultura”, un bollino da mettere in home page del proprio sito come buona raccomandazione di una crescita sana e felice.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla dei musei per bambini: dall’ecologia alle bolle di sapone giganti! 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta