Ittero postnatale: un problema risolvibile

L’ittero postnatale è un problema che colpisce molti neonati, niente paura basta chiedere al vostro medico.

L’ittero postnatale è un effetto che si manifesta nei bambini appena nati a causa dell’aumento nel sangue della bilirubina ( un pigmento giallo contenuto nella bile).

Ittero neonatale, cura

La comparsa dell’ittero nel bambino appena nato può essere considerata fisiologica, tanto che le statistiche registrano che si manifesti nel 60% dei bambini nati al termine della gravidanza e addirittura nell’ 80% dei bambini nati prima del termine.

L’ittero è dovuto al processo di distruzione dei globuli rossi, che l’organismo mette in pratica naturalmente, e che nei piccoli, che hanno un numero più alto di globuli rossi, è maggiormente elevato che negli adulti; quando il bimbo è ancora nella pancia della mamma tale processo avviene nella placenta.

La distruzione dei globuli rossi porta alla produzione di bilirubina, che una volta che il bimbo è nato, non viene più smaltita nella placenta ma si accumula nel sangue del bambino, andando a sovraccaricare il fegato del piccolo, non ancora completamente efficiente. Per questo motivo, il neonato presenta un colorito giallastro sulla pelle, sulla sclera (parte bianca dell’occhio) e sulla lingua.

Solitamente l‘ittero scompare dopo un paio di settimane dalla nascita, o viene curato grazie alla fototerapia, ovvero l’esposizione del piccolo a una luce blu che ha l’effetto della luce solare e trasforma la bilirubina in una sostanza che il bambino riesce ad espellere con le urine.

Oltre all’ittero fisiologico, c’è anche la possibilità che si manifesti il cosiddetto ittero da latte, che è causato da un ormone che si trova nel latte della mamma e che stimola la produzione di bilirubina, provocando nel neonato il tipico colorito giallastro. Solitamente se i valori di bilirubina nel sangue non superano il livello di allerta, il medico non sospende l’allattamento. E’ importante sapere che se l’ittero permane oltre le due settimane, è consigliabile consultare un medico che provvederà a controllare lo stato di salute del vostro bambino, e a somministrargli la cura più idonea.

Quindi mamme, se vostro figlio presenta l’ittero, non vi spaventate. Nella maggior parte dei casi è fisiologico, e se anche non lo fosse, è un problema che se individuato subito, si risolve definitivamente. Siatene consapevoli, e restate sereni.

Firma: Gioia Salvatori

Notizie Correlate

Commenta