La paghetta ai figli li farà diventare bravi risparmiatori?

Una ricerca internazionale dimostra come corrispondere una paghetta insegna ai figli il valore del denario e li aiuterà da grandi in una migliore gestione dei loro soldi.

paghetta

Dare ai figli una piccola paghetta, settimanale o mensile, è un’abitudine di molti genitori, sia in Italia che all’estero.

Ora, uno studio promosso dall’ING Bank sostiene che i piccoli che ricevono una piccola somma di denaro svilupperanno maggiori capacità di pianificazione finanziaria nella vita adulta

Paghetta ai figli, quali effetti? Una ricerca

Lo studio è nato per scoprire come come la clientela della ING Bank, spenda, investa i propri soldi.

Ecco come si è svolto:

  1. utilizzando sondaggi online e interviste telefoniche in qualche caso
  2. sono stati confrontati 13 paesi europei
  3. circa 1000 persone per paese hanno risposto
  4. 12.403 è il totale degli intervistati

Effetti positivi della paghetta

Come accennato, dopo aver intervistato 5 mila genitori in tutta Europa è emerso che:

  1. i figli che ricevono la paghetta sono più propensi a pianificare finanziariamente il futuro
  2. a risparmiare soldi per la loro pensione

Le percentuali parlano da sole, diventati adulti:

  1. il 55% aggiunge i soldi ai propri risparmi
  2. il 40% li mette via per la pensione
  3. il 22% finisce con il conto in rosso
  4. il 34% compra di impulso

Dalla ricerca emerge anche che i genitori più generosi sono gli italiani, perché danno ai figli, dai 15 anni in su circa 30 Euro la settimana.

A seguire, poco sotto ci sono Francia e Spagna. Agli ultimi invece Olanda, Repubblica Ceca e Lussemburgo.

Anche se non ai primi posti, l’Austria risulta essere generosa con i ragazzi sopra i 15 anni.

Ma come si svolgono queste elargizioni di denaro?

  1. il 35% dona a cadenza regolare
  2. il 33% quando è necessario
  3. l’8% per aver fatto piccoli lavoretti di casa
  4. l’8% li versa direttamente sul conto in banca

Le speranze dei genitori su questa pratica sono diverse:

  1. il 54% vorrebbe insegnare ad essere responsabili coi soldi
  2. il 48% vorrebbe insegnare il valore del denaro
  3. il 36% desidera che i figli imparino a gestire piccole somme
  4. il 25% desidera incoraggiare l’indipendenza dei pargoli

Alla fine dunque, pare che questo sistema premi perché:

  1. Più del 70% dei consumatori europei intervistati  che elargiscono la paghetta sono convinti che i figli saranno autosufficienti una volta lasciato il nido
  2. l’83% dei genitori crede che grazie alla paghetta i ragazzi diventeranno più consapevoli del valore del denaro

 Conclusioni

Genitori che vi state chiedendo se elargire o meno una paghetta ai vostri bambini, questo sondaggio potrebbe aiutarvi a decidere. Tenete però presente che anche se dai risultati sembra esserci una dipendenza tra paghetta e lo sviluppo di competenze finanziarie , questa non può essere l’unica causa. Educazione, ambiente e altre influenze possono essere rilevanti.

 

tabella effetti paghetta

classifica paghette europee


 

Unimamme e voi cosa ne pensate della paghetta ai figli? Secondo voi è utile, li aiuterà in futuro?

Dite la vostra se vi va.

 

 

(Fonte: ING BANK/ING Survey)

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta