La parità di opportunità tra uomo e donna? Solo tra 170 anni!!

Il Gender Gap Index del World Economic Forum  rileva che ci vorrebbero ancora 170 per raggiungere una vera parità di genere.

femminicidio

 

Unimamme, tutti dovrebbero sapere che l’effettiva parità di genere, che a volte ci sembra un vero miraggio, avrebbe influenze positive su tutta la società.

Femminicidi: bisogna abbandonare gli stereotipi

Purtroppo il  Gender Gap Index del World Economic Forum rileva che questo importante obiettivo rimane ancora difficile da raggiungere.

  • in politica il gap si è ridotto del 23%
  • nelle opportunità economiche il gap si è ridotto del 59%
  • in totale ci vorrebbero 170 anni per colmare il divario

A farla ancora da padroni, nonostante decenni di lotte e campagne sono gli stereotipi di genere, essi caratterizzano ancora il 50% dell’industria pubblicitaria, influenzando comportamenti e orientamenti, nonostante il 40% delle donne tenda a non riconoscersi in esse.

“Abbandonare gli stereotipi acquisiti durante l’infanzia e l’adolescenza dal contesto familiare e sociale non è semplice” dichiara Chiara Volpato, docente di Psicologia Sociale presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca.

La dottoressa spiega che gli stereotipi tendono a ripresentarsi alla nostra mente e riproporsi come guida dei nostri comportamenti, in modo particolare in caso di stanchezza e stress.

Stefano Ciccone, dell’Associazione Maschile Plurale, sottolinea che la violenza maschile sulle donne è frutto di una cultura diffusa che incide sulle donne e non può essere ricondotta solo a devianza e criminalità.

Per questo motivo è necessario un impegno nelle scuole e a livello culturale per un mutamento nel mondo maschile. Bisogna promuovere un mutamento nelle relazioni tra i generi, sessismo e modalità di delegittimazione delle donne sono situazioni che chiunque può aver affrontato e che si possono contrastare in prima persona.

Per mettere uno stop alla violenza nei confronti delle donne bisogna iniziare un cambiamento culturale per avere una maggior consapevolezza in modo da poter riconoscere e combattere gli stereotipi tanto radicati nella nostra società.

I media, per esempio, potrebbero iniziare a proporre ritratti realistici e non parziali di uomini e donne, molto importante è anche l’educazione di genere con bambini e adolescenti per favorire il cambiamento con le nuove generazioni, come si legge su Ansa.

Unimamme cosa ne pensate di queste considerazioni?

Noi vi lasciamo con un filmato di approfondimento sul femminicidio.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta