Laboratori d’arte per bambini: non insegnano solo a disegnare (VIDEO)

Il disegno è quasi sempre la prima forma d’arte per i bambini, una forma di comunicazione che anticipa la parola scritta e parlata. Tanti i benefici per lo sviluppo dei nostri figli.

arte per i bambiniQuante volte abbiamo attaccato al frigo i disegni dei nostri figli sentendoci ogni volta orgogliosi dei loro “lavoretti”?

Spesso però non diamo la dovuta importanza all’arte come forma espressiva che incide così tanto sullo sviluppo dei bambini, e quindi non ci soffermiamo a riflettere sul percorso creativo che ha portato al risultato da noi tanto apprezzato.

Sarah Cressal è la fondatrice di The Creation Station, una rete nazionale di laboratori artistici per neonati, bambini e bambini in età  prescolare. Ha perfezionato metodi di insegnamento progressivo per creare un approccio unico con l’attività artistica per bambini, nello specifico l’arte del disegno.

“Uno degli innumerevoli vantaggi del cimentarsi nel disegno è lo stimolo continuo dei sensi, oltre a suscitare una costante curiosità in un bambino afferma la Cressal “permette ad ogni fanciullo di creare il proprio personalissimo viaggio, in una esplorazione fruttuosa di idee e concetti”; come si mescolano i colori, come combinare forme, la possibilità  di scegliere carta liscia o ruvida. Il bambino scopre anche ciò  che non funziona nel disegno.

In un mondo dove l’educazione è sempre più dominata dai voti, i risultati e il successo accademico, l’arte è una delle ultime frontiere per un apprendimento dove i futuri uomini possono scandagliare se stessi, sperimentando e seguendo il proprio istinto.

Se insegnamo ai bambini utilizzando solo un approccio nozionistico, siamo destinati a fallire. I fanciulli devono essere dotati delle competenze per esplorare e sperimentare.

I piccoli impareranno a condividere, grazie alla condivisione di materiali e collaborando a progetti  creativi. Apprenderanno  a rispettare il proprio turno, a negoziare e a lavorare in un gruppo, in squadra.

Ci sono le prime esplorazioni sensoriali  (la sensazione  che da l’utilizzo di un pastello sul foglio da disegno, l’odore della colla).

Si comincia a concretizzare la libertà  di espressione. Il disegno, e l’arte in generale, è una privilegiata forma di linguaggio.  È  un precursore della comunicazione scritta e verbale, permette ai bambini di narrare storie, oltre ad esprimere il proprio stato d’animo e il proprio  pensiero.

Si aiuta lo sviluppo motorio con i piccoli movimenti  delle dita, mani e polsi collegati all’utilizzo di pastelli, pennelli, matite. L’utilizzo dell’argilla e i movimenti delle braccia nella pittura su tela o su grandi fogli di carta, coadiuvano lo sviluppo  muscolare.

Si forgia l’inventiva grazie alla possibilità  di provare cose nuove mentre si sta disegnando, abilità che si rivela sempre utile nella vita, in particolare nel mondo del lavoro.

Curiosi di vedere i vostri figli all’opera? Ecco allora un video che mostra una delle possibili attività che si possono fare anche a casa:

Pronti unigenitori a dare libero sfogo alla vena artistica dei vostri ragazzi?

Firma: Davide Testa

Notizie Correlate

Commenta