Le 10 “leggi ferree della paternità”

Le difficoltà del mestiere di padre, un mondo nuovo per ogni uomo che affronti per la prima volta questa magica esperienza della vita.

Il difficile è cambiare vita, atteggiamento. Lavorare, fare carriera, viaggiare. In sostanza essere liberi di gestire la propria esistenza. Quanti uomini scoprono subito dopo la paternità che le cose sono cambiate enormemente?

bambino-ride-col-papà

L’emozione di diventare padre rischia di cedere presto il posto a mille difficoltà. Ecco perché bisogna essere consapevoli del percorso che si è intrapreso e comprendere a fondo le regole che governano questa nuova parte dell’esistenza. Quali sono? Ecco quelle consigliate da un papà giornalista Derek Rielly:

1. Non sei più il numero uno
Questo piccolo generatore di rifiuti e lamenti va nutrito e accudito, non oggi, non per le prossime settimane, ma per il resto della tua vita. Adesso non si tratta più solo della tua felicità e del tuo successo, prima riuscirai a mettere da parte il tuo ego meglio sarà.

2. La tua felicità comunque è importante
Se fai surf, yoga o ti piace la palestra e la sauna, non smettere. Sarai spesso sotto stress e hai bisogno dei tuoi momenti di relax.

3. Non serve essere in due per guardare un bambino
Se hai un solo figlio non puoi ancora lamentarti: prova con due o con tre! Aiutatevi tra genitori: concedetevi del tempo libero e rimanete le persone che siete sempre state.

4. Siete in due, per tutto
Non comportatevi da sceicchi. Aiutate il vostro partner in tutte le faccende domestiche: lavate i piatti, i panni, la casa. Anche le cose in cui prima non davate una mano. Adesso c’è un figlio e serve l’aiuto di tutti.

5. Loda tua moglie pubblicamente
Ricorda che tua moglie deve essere una dea, per te prima che per i tuoi figli. Non fare battute stupide e non ridere se tuo figlio le dice che è grassa. I bambini devono crescere sapendo che lei è la donna più bella e perfetta della Terra.

6. Metti via il tuo caratteraccio
Dormirai poco, farai poco sesso, viaggerai poco o nulla… e nonostante questo quando sarai al punto di ebollizione sfogati facendo esercizio fisico, o scusati se invece hai parlato troppo. Dovrai farlo con i tuoi figli per il resto della vita, quindi allenati.

7. I ragazzi devono sapere come combattere
Fare la lotta è un passatempo maschile. Sembra assurdo alle donne, ma è così. Un buon padre insegna prima di tutto a evitare le risse ogni volta che sia possibile e poi gli spiega come minimizzare i danni e lottare lealmente.

8. Fai bene il tuo lavoro
A scuola tuo figlio ti userà come un trofeo. Sarai sempre più bello, più forte, e più bravo di tutti gli altri padri. Non sarebbe bello se fosse anche vero?

9. Sei il suo primo educatore
Ricordati che tuo figlio vedrà in tv quello che gli lasci vedere. Userà l’iPad che tu hai deciso di comprare. Valuta sempre come gli farai passare il tempo.

10. Se devi andartene, vai via bene
A volte le cose non funzionano. Succede. L’amore spesso non dura per sempre. Ma questo non significa che puoi scaricare tutto su tuo figlio. Ricorda le responsabilità che hai verso di loro.

papà e figlio

Fare il padre è un mestiere in cui non si finisce mai di imparare, ma partire da queste regole di base può essere utile per tutti gli uomini che affrontano la difficile sfida di avere una famiglia.

Firma: Stefano

Notizie Correlate

Commenta