Le 3 regole indiscutibili per genitori e figli: tratta bene gli altri

Alcuni utili suggerimenti educativi per genitori con figli ancora piccoli.

mamma e figlio

Unimamme con figli ancora piccoli, riconoscerete che ogni tanto può essere difficile riuscire a imporre qualche regola per non farsi mettere i piedi in testa dai nostri bimbi o trasmettergli alcuni input educativi che riteniamo fondamentali.

Regole educative per i figli

Una blogger dell’Huffington post ci ha provato ed ecco il risultato:

  • Non si piange per il cibo spazzatura e per i video games: bisogna fissare dei limiti e uno di questi è che non si piange per queste due cose, che sono un privilegio e non un diritto. Ai capricci, come può essere un lecca lecca alle nove del mattino, si dice no, non importa quante lacrime di coccodrillo possano versare i bimbi. Se poi il Lego di Batman causa lacrime basta smettere, perché si suppone che giocandoci ci si debba divertire. Niente lacrime anche quando è il momento di staccarsi dall’amato videogioco o da uno che non è appropriato all’età del piccolo.
  • Consumerò in pace il mio caffè: salvate almeno uno dei vostri “vizi”, come quello di consumare in santa pace un bel caffè che sia a casa oppure in giro in qualche bar. Prendetevi 5 minuti per assaporare il suo aroma senza preoccuparvi dei bambini senza lasciare che nessuno vi critichi per questo. Si sa che diventando genitori si fanno tante rinunce, ma concedetevi almeno il caffè o, in alternativa, qualcosa che vi piaccia.
  • Tratta gli altri come vorresti essere trattato: non per niente viene chiamata la regola d’oro. Pensateci bene, non vi piacerebbe se vostra sorella pasticciasse con la collezione di dischi rock, oppure se i genitori interrompessero le chiacchierate su Minecraft con i loro commenti sulla dichiarazione delle tasse. Quindi anche i bambini dovrebbero imparare a non interrompere le conversazioni degli adulti, per esempio. La blogger ricorda la prima conversazione avuta con una vecchia amica. L’amica ricordava di aver visto la famiglia della blogger in pasticceria e di aver notato che la donna apostrofava i bambini sul non mettere le mani sui vetri, perché poi qualcuno avrebbe dovuto pulire. La persona incaricata di pulire, si è scoperta poi essere l’amica, ha ringraziato del sostegno.

 

Unimamme e secondo voi quali sono le cose davvero importanti quando si procede all’educazione dei nostri piccoli?

Se avete bisogno di qualche consiglio sul modo per insegnare le buone maniere ai bambini date pure un’occhiata alle nostre.

Noi vi suggeriamo 20 errori da evitare nell’educazione dei figli.

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta