Le mamme che controllano il cellulare al parco coi figli non sono da condannare!

Una lettera aperta di una mamma a una mamma, per farci riflettere su quali sono le priorità una volta che si è genitore e sul fatto che ritagliarsi talvolta del tempo per se stesse non è così sbagliato, anzi.

bambini giocano

Essere genitori e trovare un buon equilibrio con le mille cose che ci impegnano non è facile, forse per questo vi stupirà leggere questa lettera aperta pubblicata sull’ Huffington Post e diretta alle mamme che controllano il cellulare al parchetto mentre i figli giocano,.

Sentite cosa dice.

Cara mamma con l’iPhone ti vedo al parco con i bambini. I tuoi cherubini corrono in giro giocando e gridando “mamma guardami!”. Vanno su e giù dagli scivoli gridando “mamma guarda questo!”. Mentre salgono sulla scala a pioli per farlo di nuovo strepitano “mamma voglio che mi guardi!”. “Mamma, mamma mamma!”.

Ma tu non stai guardando perché sei presa da Facebook, dalle e-mail, da Pinterest. Non stai guardando perché hai trascorso tutte le ore di veglia a controllare tutto quello che ha fatto tuo figlio. Ogni singola cosa.

Hai osservato mentre mangiava la sua colazione e affogava i suoi waffle nel piatto. Hai guardato mentre teneva la forchetta su e giù esclamando: “mamma ora guarda questo!”. Poi ha preso il tovagliolo e se lo è messo in testa.

E tu stavi guardando. Stavi guardando mentre tua figlia sceglieva i vestiti. Solo la maglietta con le scimmie va bene oggi. Poi hai guardato mentre si vestiva. Hai guardato mentre lottava con le calze, determinata a farlo da sola. Hai osservato aiutando e guidando, ma sapendo che lasciare che sia lei a trovare la soluzione è una parte importante dell’imparare e del crescere.

Hai guardato mentre vagava per la sua camera da letto. Hai guardato mentre giocava con gli animali di peluche. Hai osservato mentre metteva via i giochi. Lentamente. Fermandosi a giocare con la maggior parte di essi sulla strada per la scatola che li raccoglie. Hai visto tutto.

Hai osservato mentre i tuoi bimbi si lavavano i denti e i capelli.  Hai guardato mentre giocavano coi blocchi e Play Do e organizzavano una festa da ballo. Ti sei unita perché ami far parte dei loro giochi e passatempi. Hai guardato mentre andavano in bagno e li hai aiutati a pulirsi il sedere. Li hai visti mentre si pulivano le mani usando troppo sapone o forse non abbastanza.

Li hai guardati mentre spargevano acqua per tutto il lavandino, li hai visto mentre saltavano giù dallo sgabello e correre per la casa con le mani bagnate. Hai guardato i tuoi figli, giocato con loro, cantato e danzato tutta la mattina.

Per tutto il giorno e ora mentre corrono intorno e giocano ti stai prendendo qualche minuto per te stessa con il tuo iPhone. Forse lavori da casa e stai ancora lavorando, inviando e-mail, rispondendo ai clienti e inviando proposte. I tuoi bimbi fortunati hanno il beneficio di trascorrere un po’ di quel tempo fuori a giocare, fare nuove amicizie, correre fino a farsi venire il fiatone, godere del bel tempo.

Complimenti per la tua capacità di dare ai bambini un po’ di divertimento durante la giornata mentre ti occupi degli affari. Forse hai un famigliare che è malato e hai ritagliato del tempo mentre i bambini sono felicemente occupati per inviare dei messaggi e controllarli, organizzando la tempistica per sapere quando portare loro la cena.

Oppure stai controllando la casella e-mail per leggere i risultati dei test che hai fatto. Magari stai scrivendo o ricevendo messaggi gentili su Facebook o inviando condoglianze per la dipartita di una persona cara. Tutto mentre i tuoi figli sono fuori godendosi il tempo libero per giocare.

Forse sei su Pinterest per aiutare i tuoi figli ad adattarsi all’ultimo schieramento del loro papà, oppure per cercare dei mezzi per aiutarli a rimanere connessi o cercare idee per la festa di benvenuto a casa.

Potresti avere un figlio più grande a scuola e il suo insegnante che ti invia delle e-mail in cui esprime preoccupazione per il suo comportamento che dovrai affrontare… e ora che hai qualche minuto con i figli più piccoli stai rispondendo al professore.

O forse stai realizzando che guardare i bambini ogni secondo della giornata non è necessario e che è completamente accettabile e ottimo per chiunque sia coinvolto che tu abbia qualche momento per te al parco o sul tuo telefono. Non ti giudicherò. Non ti conosco e non conosco la tua storia.

Ma so che non c’è bisogno che guardi ogni saltello, salto, volteggio, altalena, morso, canzone, danza, ogni strizzata d’occhio, respiro per essere una brava mamma. Ci sono un sacco di cose che richiedono la nostra attenzione durante la nostra vita da genitori e tante in cui vogliamo immergerci e goderne.

Ci sono anche un sacco di cose che accadono nella nostra vita al di fuori dell’essere genitori e che non possiamo trascurare. Mentre essere genitori potrebbe essere il nostro lavoro più importante a gratificante, non è l’unico.. Stiamo lavorando per trovare un equilibrio e un’area in cui essere appagati e trovare il tempo per essa. Per la cronaca, stiamo fallendo in questo.

Ognuno di noi desidera di essere più bravo a destreggiarsi tra le proprie irresponsabilità e molti di noi trascorrono il tempo a flagellarsi per come lo stanno facendo.

Stai facendo bene. Finché farai del tuo meglio per far funzionare tutto con la tua famiglia farai bene, questo è quello che conta. Pensa che è positivo per i tuoi bambini, sapere di non essere al centro dell’attenzione ogni momento della giornata. Per loro è positivo imparare a giocare e fare le cose in modo autonomo senza apprezzamenti per ogni Singola Cosa.

Questa è una buona genitorialità, permettendo loro di imparare che alcune cose danno gratificazione solo per il divertimento e il piacere di farlo, non per la lode o l’attenzione che ne deriva. Quindi trova il tuo equilibrio.

Sii una mamma, una moglie, una sorella, una figlia, un’amica, una vicina, un mentore, un’impiegata, tutti i cappelli che devi indossare.

Fai ciò che deve essere fatto… che comprende prendere un po’ di tempo per te stessa, anche se è solo controllare Facebook mentre tuo figlio gioca nel parco.

Cordiali saluti,

questa mamma con un iPhone che non ti giudica per il tuo”.

E dopo i  consigli su come comportarvi al parco coi vostri bimbi, ecco che questa lettera esprime comprensione nei confronti della mamme che prendono un po’ di tempo per se stesse.

E voi cosa ne pensate unimamme? Anche voi vi siete trovate in questa situazione magari con qualche senso di colpa di troppo?

(Fonte: The Huffington Post)

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta