3 regole per assumere gli antibiotici e contrastare la resistenza (INFOGRAFICA)

Troppi antibiotici non fanno bene. L’allarme e i consigli per assumerli.

antibiotici

Da tempo i pediatri, e non solo, hanno  lanciato l’allarme sull’uso improprio che viene fatto degli antibiotici.

Inoltre recentemente allarmanti sono i risultati emersi dall’ultimo rapporto dell’Autorità Europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e il Centro europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC) sulla resistenza agli antibiotici.  L’Italia inoltre risulta il Paese europeo con la più alta percentuale di resistenza.

Essere resistenti agli antibiotici significa che non si può essere curati. Un esempio è la resistenza per il batterio della Salmonella.

Quindi sicuramente limitare l’uso degli antibiotici è il primo passo per risolvere questa situazione.

E l’AIFA (Agenzia Italiana per il Farmaco) si è fatta carico della campagna di sensibilizzazione in merito al corretto utilizzo di questi medicinali.

Il punto principale è quello di non utilizzare gli antibiotici quando ci troviamo di fronte a influenze, infezioni virali o raffreddori che non sono di origine batterica.

L’AIFA ha indetto una campagna per il corretto uso degli antibiotici. Tale iniziativa si rende necessaria per scoraggiare l’utilizzo improprio di questi medicinali, poiché in alcuni casi non è addirittura necessario.

Il Ministero della Salute si pone quindi di attivare una sensibilizzazione del problema da parte degli italiani, specificando tre punti essenziali.

Firma: Davide Testa

1 di 2

Notizie Correlate

Commenta