“Care amiche che avete partorito prima di me, vi chiedo scusa”: parola di mamma

Neomamme: ecco che cosa direi ad una amica diventata madre prima di me.

lettera aperta mamme

Ispirata dal post di una mamma americana, Bonnie Koehn, voglio dedicare un pensiero alle mie amiche che sono diventate mamme prima di me!

Care amiche,

scrivo questa lettera per scusarmi con voi. Perché a volte sono stata stupida e superficiale: pensavo che l’affermazione “chi non ha figli non può capire” fosse solamente una frase fatta. E invece chi non ha una prole a cui badare effettivamente non può farlo. E non per mancanza di empatia, ma perché non si riesce a comprendere un cambiamento così grosso come la maternità senza passarci.

Prima di diventare mamma pensavo: che esagerate! Non sarà mica così terribile come lo dipingono: infatti è molto peggio:) Scherzi a parte, non avevo idea di quanto sarebbe stato difficile. Bello eh, per carità (per fortuna sono uscita dal tunnel della depressione post partum), ma terribilmente complicato.

Vi chiedo scusa se ho detto di essere stanca. Prima di avere figli mi lamentavo quando dormivo poco, che poi erano 8 ore. Ora ne dormo 5 se va bene (e non di seguito). Non conoscevo la vostra stanchezza.

Vi chiedo scusa se non vi ho aiutato abbastanza con la gestione dei bambini appena nati. Magari avrei dovuto venire da voi, farvi dormire e intanto tenere il neonato. La paura di disturbare o di essere inopportuna era troppa.

Vi chiedo scusa se non vi ho chiesto a sufficienza come stavate, se sono venuta da voi lamentandomi dei miei problemi mentre magari voi non dormivate da 24 ore.

Vi chiedo scusa se ho pensato “da quando è mamma non è più la stessa“. La verità è che voi siete delle supereroine, solo che io ancora non lo sapevo. Essere madri è davvero il mestiere più difficile.

E’ come un’esplosione positiva che ti riempie la vita. Se riguardo la me stessa di qualche anno fa, è davvero incredibile quanto io sia cambiata grazie alle mie figlie. Prima – come forse avete avuto modo di notare – ero molto egoista, un residuo post adolescenziale. Ora so cosa significa la vita vera.

Grazie per non avermi mandato a quel paese quando avreste potuto farlo. Ricordiamoci però ogni tanto di toglierlo il mantello da Wonder Woman e di dedicare del tempo per noi.

E voi unimamme, avete cambiato il vostro modo di vedere le vostre amiche diventate mamme prima di voi?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta