L’idea geniale di una mamma per essere un genitore più paziente

Una mamma ha inventato uno stratagemma per essere un genitore più paziente.

I genitori di bambini piccoli possono sentirsi dire delle frasi che spesso non hanno nulla a che fare con la realtà: “O mio dio, questo bambino è un angelo, guarda come dorme!” è una delle cose che si sentono maggiormente e che – almeno per la mia seconda figlia – non era assolutamente vero. Certo, le persone che incontravamo la vedevano dormire pacifica nella carrozzina, peccato che la notte precedente fosse stata sveglia.

Anche i migliori genitori si sentono in colpa quando perdono la calma e la pazienza ed ecco perché la mamma Shauna Harvey ha recentemente condiviso un post molto divertente per i genitori, che può  fare da perfetto promemoria visivo per aiutare mamme e papà a mantenere la calma la prossima volta che i loro figli metteranno alla prova i loro nervi.

Come essere un genitore più paziente? Basta un elastico 

Dopo essere sopravvissuta ad un capriccio particolarmente importante di sua figlia di 4 anni, Harvey ha rivelato su Facebook di essere così terribilmente stressata da piangere almeno ogni due giorni e aveva bisogno di un’ancora di salvezza per ritrovare la pazienza perduta.

Le ha deciso di indossare 5 elastici di gomma su un polso e ogni volta che si ha un comportamento non proprio consono, come ad esempio quando si perde la pazienza, si sposta il braccialetto nell’altro polso.

Per riavere di nuovo l’elastico sul polso di partenza si devono fare 5 attività divertenti con i bambini (ad esempio cantare insieme, ballare…).

“Ho letto che la scienza dimostra che per ogni reazione negativa, ci vogliono 5 reazioni positive per riconquistare un rapporto positivo. Ho intenzione di utilizzare questo metodo fino a quando non diventa un’abitudine e si trasformi nella normalità” spiega Harvey.

Il post è diventato virale ed è stato condiviso più di 11.300 volte. Molte mamme hanno applicato questo metodo, e hanno ringraziato Harvey.

Ricordiamoci comunque sempre che anche quando perdiamo le staffe stiamo comunque facendo del nostro meglio per i nostri figli.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post relativo alla mamma arrabbiata, che deve amare sé stessa comunque. 

 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta