Litigi di coppia: tutta colpa del glucosio basso?

Secondo una ricerca litighiamo più frequentemente quando risentiamo di un calo di glucosio nel sangue. Meglio mangiare qualcosa prima di qualsiasi discussione, sempre!

coppia-litiga

Perdete spesso le staffe e fate sturiate incredibili contro colleghi e famigliari?

Potrebbe dipendere non solo dal vostro nervosismo, ma anche dalla scarsità di glucosio nel sangue. Questo almeno è quanto emerge da uno studio condotto dagli psicologi della Ohio State University.

Anche se è ormai assodato che bassi livelli di glucosio determinino una scarsa concentrazione pare che questa condizione influisca anche sulla capacità di regolare gli impulsi.

L’autocontrollo richiede una cospicua sintesi di neurotrasmettitori che a sua volta necessita di energia fornita dal glucosio. Non vi stupirà forse sapere che per funzionare il nostro cervello richiede un buon 20% delle calorie corporee.

Glucosio e violenza: esiste un legame?

A questo punto gli scienziati, incuriositi, si sono domandati se bassi livelli di glucosio possano interessante anche episodi di violenza, soprattutto all’interno delle coppie.

La ricerca

Lo studio si è svolto nel modo seguente:

  • è durato 21 giorni
  • ha coinvolto 107 coppie
  • è stata misurata la loro glicemia
  • ogni partner ha potuto liberamente conficcare da 0 a 51 aghi in una bambola vodoo per segnalare la rabbia nutrita verso il partner

Conclusioni

Livelli bassi di glicemia corrispondevano a un maggior numero di spilli conficcati. Il dato è stato confermato anche tramite un questionario sulla soddisfazione riguardante il rapporto di coppia.

Brad J. Bushman, responsabile della ricerca, come riportato su Lescienze.it, raccomanda quindi di rifocillarsi per bene prima di affrontare una discussione con il partner. In caso contrario potreste comunque dare un’occhiata ai nostri 5 suggerimenti per evitare un litigio.

E voi unimamme cosa ne pensate di questa indagine? Capita anche a voi di lasciarvi andare a qualche acceso dibattito prima dei pasti?

Raccontateci la vostra esperienza.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta