Madre accusata di abusi sessuali: ha allattato la figlia di 7 anni al seno

Fino a quando può durare l’allattamento prolungato al seno? A 7 anni è giusto parlare di abusi sessuali?

allattamento prolungatoCare unimamme, diversi esperti e ricerche sottolineano l’importanza di allattare i figli al seno, esclusivamente fino ai 6 mesi e almeno fino ai 12 mesi del bambino.anno. L’OMS raccomanda inoltre di continuare ad allattare fino ai 2 anni e oltre. Infine ricerche dimostrano che il latte continua ad essere nutriente anche dopo l’anno.

In Svizzera però una mamma è attualmente sotto processo per aver allattato la figlia di 7 anni. Nello specifico sembrerebbe che la donna abbia ripreso ad allattare la figlia dopo parecchio tempo che non lo faceva più. Secondo quanto rivelato dal decreto d’accusa, la donna avrebbe allattato la figlia nata nel 2007 dall’ottobre del 2011 (4 anni) fino alla fine del 2014 (7 anni compiuti).

La donna sarebbe colpevole, secondo il pubblico ministero di Zurigo, di atti sessuali con fanciulli e atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere, e ciò perchè  non solo avrebbe dato con regolarità il seno alla figlia oramai cresciuta, ma le avrebbe anche permesso di appoggiare la mano sull’altro seno, accarezzandolo.

La segnalazione alle autorità è arrivata dal padre della bambina a fine 2014 dopo che la donna lo aveva lasciato e se ne era andata con la bambina.  Il pubblico ministero ha fatto partire le indagini su entrambi i genitori, e alla fine li ha condannati entrambi.

Il padre è stato infatti ritenuto colpevole perché consapevole di ciò che faceva la moglie senza però far nulla per impedirlo, e quindi colpevole di aver favorito degli “atti sessuali” con fanciulli è stato condannato a una pena pecuniaria di 2700 franchi svizzeri, più le spese processuali.

La madre invece dovrà presentarsi in tribunale e rispondere delle 2 accuse.

Al momento la bambina vive con il padre.

Due esperti in particolare si sono espressi contro tale giudizio, e sul fatto che non ci fosse bisogno del tribunale:

  • Cristina Hurst-Praga, presidente de La Leche League, che sostiene che probabilmente la bambina aveva bisogno di “questo tipo di attenzione” e che in altre culture l’allattamento al seno prolungato è un comportamento abbastanza normale
  • Thomas Spielmann, psicologo, che ritiene la convocazione in tribunale della mamma un’esagerazione, aggiungendo che: “Le indagini potrebbero essere state molto traumatiche per la bimba” e lamentando il fatto che la vicenda non sia stata trattata da esperti come psicologi. Infine conclude dicendo che diversi possono essere i motivi che hanno spinto la donna a riattaccare la figlia al senso, e solo se tra questi c’è stato anche quello di soddisfare un bisogno sessuale, è giusto parlare di reato.

 

Insomma, unimamme, una brutta storia, soprattutto per la bambina.

Voi che ne pensate di tutta questa faccenda? Esiste un limite di età? Per quanto tempo avete allattato i vostri figli?

Noi vi lasciamo ad un’altra storia che riguarda una donna che ha allattato la figlia fino ai 6 anni compiuti.

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta