Diventa mamma dopo un’asportazione ovarica a 9 anni: primo caso al mondo FOTO

Nato il primo bambino da una donna diventata mamma dopo che le era stata asportata l’ovaia ed era entrata in menopausa precoce.

Una storia davvero straordinaria quella di Moaza Al Matrooshi, una donna di Dubai di 24 anni, che nei giorni scorsi ha dato alla luce il suo primo bambino grazie al primo caso di congelamento del tessuto ovarico quando era ancora piccola, prima ancora che entrasse nella pubertà.

Primo caso al mondo: bambino nasce sano dopo trapianto di tessuto ovarico prelevato da bambina

L’evento davvero incredibile è avvenuto a Londra, mentre l’inseminazione artificiale che ha permesso di “unire” gli ovuli con lo sperma del marito di Moaza è avvenuta in Danimarca.

La donna da bambina soffriva da piccola di beta talassemia, una malattia per la quale ha dovuto sottoporsi a chemioterapia e ha ricevuto un trapianto di midollo dal fratello. Prima della cura le è stata prelevata l’ovaia destra – aveva 9 anni – in attesa di poterlo usare per una sua futura famiglia.

E’ come un miracolo. Ho sempre pensato che sarei diventata mamma e che avrei avuto un bambino” – ha dichiarato la neo mamma al TelegraphNon ho mai smesso di sperare e adesso abbiamo il nostro bambino – è una sensazione stupenda

Sara Matthews, consulente in ginecologia e fertilità ha detto alla BBC: “Questo è un grosso passo in avanti. Sappiamo che il trapianto di tessuto ovarico funziona per le donne più grandi, ma non sapevamo se avesse funzionato prelevandolo da una bambina, congelandolo e facendolo poi di nuovo funzionare.  Dopo essere stato rimosso, il tessuto ovarico è stato “fissato” con degli agenti crio-protettivi e poi stabilizzato sotto nitrogeno.

Lo scorso anno i medici in Danimarca hanno impiantato 5 parti del tessuto ovarico nel corpo di Moaza: 4 all’ovaia sinistra e uno in utero. In questo modo la donna ha superato la menopausa precoce: infatti dopo soli 3 mesi dal trapianto del tessuto ovarico i suoi livelli ormonali sono ritornati nella norma, ha ricominciato ad ovulare e la fertilità è stata ripristinata.

La coppia si è sottoposta alla fecondazione assistita per avere più possibilità di una gravidanza: sono stati così prodotti tre embrioni due dei quali impiantati quest’anno.

Si tratta di una grossa speranza: “Nel mondo sono venuti alla luce circa 60 bambini nati da madri la cui fertilità è stata ristabilita, ma Moaza è il primo caso in cui gli ovuli provengono dalla pre pubertà ed è la prima pazienta che ha ricevuto i trattamenti per la talassemia ha detto la dottoressa Matthews.

E voi unimamme cosa ne pensate? Non pensate che possa dare speranza a molte donne?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta