Mamma arrestata perchè voleva festeggiare il compleanno della figlia

Per il compleanno della figlia si fa arrestare.

Abbiamo parlato delle super mamme. Ecco, per me questa donna è una super mamma. Anche se ha rubato, e il gesto di per sé va condannato, non ha esitato a farsi arrestare pur di fare felice sua figlia nel giorno in cui compiva 8 anni.

La notizia viene riportata dall’Unione Sarda: una donna di 35 anni, senza lavoro dal 2009, è entrata in un Oviesse di Iglesias, in provincia di Cagliari, e ha rubato due leggins per la figlia.

Spezza il cuore la motivazione per cui una mamma è stata costretta a rubare per poter comprare un regalo di compleanno alla sua bambina:

I leggins le stavano stretti e le segnavano il pancino. Sono entrata all’Oviesse e ne ho rubato due paia. Nel giorno del compleanno non volevo dire alla mia bambina: mamma non ha soldi per comprare i vestiti nuovi”.

Piuttosto ha preferito appunto incorrere in un procedimento penale: è stata arrestata e processata per direttissima. La condanna è stata fissata a cinque mesi di reclusione.

Ora, io non entro in merito dell’atto, che appunto non è legale e come tale va punito, ma mi chiedo come sia possibile che nessuno, in tutto questo tempo, l’abbia aiutata. Una famiglia? L’ex marito (la signora è infatti divorziata)? Un amico? Le istituzioni?

Perché una persona deve ridursi a rubare, come una ladra qualsiasi, per poter dare un minimo di sussistenza alla figlia?

Ecco, io vorrei che i giornali dessero le giuste definizioni alle persone che se lo meritano: non a chi, come la Hunziker, può permettersi di lavorare per divertimento. Questa mamma ha compiuto un gesto estremo, ma, nel migliore dei casi, susciterà solo pena e la definizione che l’accompagnerà non sarà certo positiva. Ma per me rimane una super mamma.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta