Mamma partorisce la figlia dopo un travaglio da record! (FOTO & VIDEO)

Mary Görgens è una mamma australiana che ha avuto 5 parti uno più veloce dell’altro. L’ultimo in pochi minuti. Un vero record.

travaglio


 

Solitamente si pensa al travaglio come allo spauracchio del parto, un momento lungo e doloroso che mette alla prova anche le più entusiaste, ma per Mary Görgens, una giovane mamma australiana, non è affatto così.

La donna infatti potrebbe fieramente vantare il primato di velocità in travaglio e nascita per tutti i suoi 5 figli.

Qualcosa di curioso si era già verificato nel 2008, con il primo figlio, quando Mary e Simon erano arrivati in ospedale con soli 12 minuti di anticipo.

“All’epoca non ero nemmeno sicura di essere in travaglio. Avevo appena chiamato mio marito quando il dolore mi ha colpita con violenza” ha ricordato la donna al Daily Mail.

ultimo nato figlio di mary e simon Gorgens


Nel tempo impiegato dal marito per correre al suo capezzale Mary era già pronta a spingere e sentiva la testa del bambino premere.

“Siamo corsi verso il reparto maternità e a quel punto stavo urlando” ha dichiarato la donna. Arrivati in ospedale alle 10.22 il primogenito di Mary ha visto la luce alle 10.34.

Mary Görgens travaglio veloce


Impressionante.

Dalla prima fitta di Mary erano trascorse giusto un paio d’ore.

I successivi due figli invece non hanno nemmeno avuto la fortuna di raggiungere l’ospedale e sono nati in macchina, mentre l’ultimo, in gennaio, addirittura a casa.

Non mi è stato dato niente per alleviare il dolore, perché non c’è stato tempo” ha affermato Mary.

fratellini figli di Mary Gorgens


La secondogenita Ava è nata in 90 minuti.

“Mio marito era a casa quando ho sentito il bisogno di spingere. Siamo saliti in macchina ma io gli ho detto che non pensavo ce l’avremmo fatta” ha ricordato Mary Görgens.

Ava infatti è venuta al mondo lungo il tragitto, ma ancora avvolta dal sacco amniotico.

“Ero completamente vestita e la bimba è passata attraverso a quello che indossavo persino le mie mutande, è stata una cosa davvero bizzarra” ha aggiunto Mary.

Mary Görgens con figlia


Quando le ostetriche si sono avvicinate all’auto hanno trovato la piccola Ava. La bimba però non piangeva perché era ancora nel sacco amniotico e questo ha impensierito la sua mamma.

Alla fine la piccina è risultata essere in salute, il suo papà le aveva tagliato il cordone ombelicale mentre erano ancora in auto.

bambini di Mary Gorgens


 

Anche la nascita del terzo figlio si è risolta in una corsa all’ultimo minuto in ospedale. “Simon è riuscito a fermarsi sulla striscia in mezzo ed è corso al mio fianco mentre la testa della bimba stava giù uscendo” ha confidato Mary.

Dopo aver accolto la bimba, il padre della piccola si è diretto verso l’ospedale.

Sienna aveva impiegato solo 50 minuti per nascere.

La quartogenita Mila è stata un fulmine, solo 10 minuti.

Mary Görgens in ospedale


Mary aveva appena finito di cucinare, sembrava essere tutto tranquillo. La donna aveva visto l’ostetrica che le aveva assicurato che ogni momento era buono.

“Avevo appena messo a dormire le bambine, mentre Max si stava ancora preparando. Ho cominciato a camminare nella nostra camera da letto quando mi si sono rotte le acque” ha detto la donna.

Subito il marito è arrivato con delle salviette e i due si sono barricati in camera in modo che gli altri figli non vedessero cosa accadeva.

Mary Gorgens e famiglia


“Mi sono messa a carponi e ho spinto. Sienna era ancora nel sacco amniotico e Simon ha dovuto aprirlo con le dita per farla uscire” ha rammentato Mary.

Infine il più piccolo, Brody, è nato in casa dopo che la sua mamma era andata in bagno. Mary infatti aveva appena raggiunto la camera da letto quando ha sentito uscire la testa del bimbo.

Tutto si è risolto in 2 minuti.

mamma partorisce in casa


 

La signora Görgens si ritiene fortunata, perché a differenza di tante altre coetanee non ha dovuto vivere ore di dolore prima del parto.

“Si è trattato di un dolore intenso solo per un breve lasso di tempo. Ho avuto 5 figli in questo modo e ognuno è stato più veloce del precedente” ha rimarcato Mary.

“I miei amici mi prendono in giro, dicono che potrei starnutire e un bambino spunterebbe fuori” ha scherzato Simon.

Ora la coppia non sta cercando altri figli, ma non si sa mai, anche questa madre di famiglia dichiara: “non potrei avere un travaglio più rapido di così“.

fratellini Gorgens in macchina


 

Unimamme, questa storia ci mostra quanto sia straordinario il corpo umano, capace di prodigi come quelli vissuti da Mary Görgens.

E voi avete avuto esperienza di parti fulminei? All’occorrenza vi ricordiamo i 10 suggerimenti per un travaglio più facile.

mary e simon Gorgens


 

Dite la vostra se vi va.

 

(Fonte: Daily Mail.co.uk)

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta