Mamma rifiuta la figlia perché “brutta”. “Ha bisogno di una plastica” – FOTO

Una mamma di origine russa ha rifiutato la figlia a causa di forti pregiudizi verso il suo aspetto fisico.

bambina rifiutataI pregiudizi delle persone sono sempre molto difficili da debellare, ma la storia che vi stiamo per raccontare è quasi inconcepibile: una mamma di origine russa ha rifiutato per due volte la figlia a causa del suo aspetto fisico.

La ragazzina, che adesso ha 16 anni, si chiama Katya ed è nata fisicamente e mentalmente disabile e con problemi così gravi che i medici credevano non sarebbe sopravvissuta più di qualche giorno.

Nadezhda, già mamma single di altri 3 bambini ha così deciso di abbandonarla in ospedale. Vivo in un piccolo villaggio, dovevo pensare a cosa avrebbero detto e pensato i vicini. Non potevo permettermi di pagare una plastica facciale”.

“Se riuscissero a farla sembrare più bella sarei molto contenta di prenderla con me. Ma non posso sopportare di averla qui e sentire le persone parlare e chiamarla brutta” ha dichiarato la donna al Daily Mail.

Dopo l’abbandono Katya è vissuta in un orfanotrofio. La sua mamma ha dichiarato di aver sempre pensato che la figlia fosse morta finché non le è arrivata una lettera dall’istituto.

A quel punto la bambina era ormai adolescente e nella lettera si diceva che a meno che la mamma non l’avesse presa con sé Katya sarebbe stata trasferita in un rifugio fino al compimento dei 18 anni.

Quando la mamma è andata a far visita alla figlia è rimasta sconvolta dalle sue sembianze, ma vorrebbe prendersi cura di lei piuttosto che lasciarla in un rifugio.

Solo che la condizione è quella di far avere alla ragazza una plastica facciale.

A dispetto dei suoi problemi gli assistenti sociali dichiarano che Katya è una ragazza felice e amorevole.

Nel frattempo si stanno raccogliendo dei fondi per far avere a Katya un’operazione chirurgico e magari trovare un medico altruista che si offra di farlo gratis.

Unimamme noi non possiamo fare a meno di ricordare la storia di un’altra bimba che, in Italia, è stata abbandonata alla nascita a causa di una malformazione.

A noi sembra davvero inconcepibile che una mamma rifiuti la propria bambina perché “brutta”, purtroppo però questa è la realtà della piccola Katya, voi cosa ne pensate della decisione di questa donna?

Speriamo che diffondere la sua storia aiuti Katya a trovare una famiglia amorevole che si prende cura di lei come merita.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta