“Mangiare per due in gravidanza” è rischioso per mamma e bambino

Sei in gravidanza? “Allora devi mangiare per due”: questo te lo dicono le nonne, convinte che si debba ingerire una quantità maggiore di calorie perché il corpo deve fare un super lavoro con la presenza del bambino. In realtà questo modo di pensare è sbagliato, anche se le informazioni per le donne su quello che devono mangiare durante la gravidanza non sono ancora diffuse in molte famiglie, mettendo a rischio la salute delle donne e dei loro neonati.

In gravidanza non si deve mangiare per due 

Un sondaggio  commissionato dal National Charity Partnership , una partnership tra Diabetes UK, la British Heart Foundation (BHF) e Tesco, ha scoperto che:

  • più di due terzi delle donne incinte (69%) non sono a conoscenza di quanti extra calorie devono consumare durante la gravidanza. 
  • più di sei su dieci (63%) riferiscono di sentirsi sotto pressione per mangiare di più del normale
  • il 14% delle intervistate dice di essere continuamente sotto pressione 

Il National Charity Partnership sta lavorando con il Royal College of Obstetricians and Gynecologists (RCOG) per colpire il mito di “mangiare per due” e rendere più facile per le persone capire come fare scelte sane durante la gravidanza ed evitare di guadagnare peso malsano.

Alex Davis, capo della Prevention for the National Charity Partnership ha dichiarato: “Il mito di” mangiare per due” è esistito per anni, ma è assolutamente inutile. Mangiare sano e consumare una porzione sana è importantissimo prima, durante e dopo la gravidanza per aumentare le probabilità di concepire naturalmente, ridurre il rischio di gravidanza e complicanze legate alla nascita e rimuovere problemi di salute come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache e circolatorie nel lungo -termine.”

I bisogni energetici non dovrebbero cambiare nei primi 6 mesi di gravidanza e le donne dovrebbero ingerire 200 calorie in più solo nell’ultimo trimestre della gravidanza.  Ciò equivale a due pezzi di pane tostato integrale con olio d’oliva  o una piccola manciata di noci, semi e frutta secca. Tuttavia, pare che queste informazioni non raggiungano la maggior parte delle famiglie.

Secondo l’indagine:

  • più di una donna su tre in gravidanza crede di aver bisogno di mangiare 300 o più calorie in più ogni giorno e circa sei su dieci (61%) pensano di iniziare a consumare queste calorie extra nel primo o secondo trimestre. 
  •  una donna su 4 in gravidanza (26%)  ammette di usare il fatto di ‘mangiare per due’ per mangiare snack o pasti poco sani. 

Il professor Janice Rymer, vicepresidente della  RCOG, ha dichiarato: “Mangiare troppo durante la gravidanza e mettere troppo peso può essere dannoso per madre e bambino. Le donne che sono in sovrappeso durante la gravidanza hanno un rischio aumentato di avere un aborto spontaneo e di sviluppare il diabete gestazionale,  la pressione sanguigna e la pre-eclampsia. E’ anche più probabile avere un bambino prematuro, avere un cesareo, sperimentare un’emorragia dopo la nascita o sviluppare un coagulo che può essere pericoloso per la vita. Inoltre, le donne in sovrappeso hanno bambini più grandi che hanno essi stessi  più probabilità di diventare obesi e conseguenti problemi di salute“.

E voi unimamme lo sapevate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di quali alimenti si possono mangiare e quali no in gravidanza. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta