Maria Kang e il suo fisico sconvolgono il web

Maria Kang esibisce il suo fisico tonico dopo tre gravidanze e riceve velenosi commenti.

Ultimamente si è sentito molto parlare di super mamme pronte a tornare in azione toniche e scattanti subito dopo il parto, la statunitense Maria Kang ha fatto anche di più mostrandosi sulle copertine di alcune riviste di fitness con un fisico spettacolare dopo aver avuto tre bambini.

Qual è la vostra scusa?” è la provocatoria domanda riportata insieme alla sua immagine smagliante che la colloca vicina ai suoi figli e che ha fatto infuriare orde di donne sul web.

La Kang ha osato sfidare l’universo delle mamme e di quelle che aspirano ad esserlo, girando il dito in una delle piaghe più sensibili dell’universo femminile e dicendo loro che dopotutto, impegni e il timore di ingrassare e, in sostanza, di non essere più quella di una volta sono, solo scuse per non diventare genitori (o mettere al mondo 2 o 3 bambini come ha fatto lei).

La sua dichiarazione ha dato il via a un mare di polemiche in cui folle di internaute, punte sul viso, si sono scagliate contro la Kang accusandola di essere antipatica, falsa e, addirittura una cattiva madre.

Maria Kang, che forse non si aspettava una reazione così feroce, ha quindi cercato di rispondere spiegando meglio il proprio pensiero.

“Volevo dire che so che sono in tante a pensare di non avere tempo per crescere dei figli. Ma se l’ho fatto io possono farlo tutti. Penso che siano tanti ad avere conflitti con il proprio peso e che anche la società fa il suo per mettere in difficoltà le donne e mi sento frustrata nell’essere definita una cattiva madre solo per questo scatto“.

Sul suo profilo Facebook, dove peraltro compare l’immagine “incriminata”, i commenti si dividono tra quelli che la sostengono, ritenendola di ispirazione, chi le dà consigli e quelli che la additano come esibizionista (uno dei commenti più “leggeri”).

La questione che ha sollevato Maria Kang, seppur in modo irritante e superficiale, è molto delicata e sentita, dal momento che riguarda una sfera personale sensibile ad accuse e recriminazioni.

Che la gravidanza non sia da vivere come una malattia invalidante è un conto, sbattere in faccia con arroganza un fisico “bestiale” ergendosi a modello per chi magari fatica davvero a riprendere forma e spesso e volentieri ha altre preoccupazioni prioritarie rispetto alla consistenza della propria pancia è un altro.

Ognuno è un caso a sé stante e forse se n’è accorta anche Maria Kang cercando di arginare il mare di velenosi commenti che l’ha travolta, per invidia e dispetto.

E voi che ne pensate?

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta