1 mensa scolastica su 4 è irregolare: cibo avariato, poca igiene e sanzioni

Il bilancio dei controlli sulle mense scolastiche fa registrare irregolarità in 1 caso su 4. E a pagarne le spese i nostri figli.

mense scolasticheLe mamme e i papà che affidano i loro bambini alle scuole lo fanno pensando che queste avranno a cuore anche la salute dei bambini riguardante l’alimentazione.

Mense scolastiche: controlli e violazioni

Purtroppo un report dei Carabinieri presentato al Ministero della Salute ha registrato gravi violazioni nelle mense scolastiche.

Nel corso dell’ultimo anno scolastico sono stati eseguiti:

  • 2678 controlli
  • 670 hanno evidenziato irregolarità di vario tipo (il 25%)
  • ci sono state 164 violazioni penali
  • 764 violazioni amministrative
  • il riferimento di 101 persone alle autorità giudiziarie
  • la segnalazione di 467 soggetti alle autorità amministrative
  • sono state effettuate sanzioni per € 491.496,00

Ben 37 strutture sono state poste sotto sequestro a causa delle carenze igienico sanitarie. Inoltre sono stati sottratti al consumo 4 tonnellate derrate alimentari che sarebbero dovute finire nei piatti dei bambini.

Varie e potenzialmente pericolose sono le violazioni registrate:

  • frode nelle pubbliche forniture (cibo spacciato per bio o a km 0)
  • inadempienze in pubbliche forniture
  • detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione (batteri nei cibi e contaminanti chimici nei piatti= 

Quindi non solo carenze igienico strutturali, ma anche irregolarità di etichettatura (cibi scaduti rietichettati) e non tracciabilità degli alimenti (in alcuni casi venivano acquistati nei discount).

La tutela di una corretta alimentazione soprattutto per i bambini e gli adolescenti, rappresenta l’obiettivo principe delle attività ispettive, sviluppate secondo una strategia che ha visto l’attivazione dei controlli: in una prima fase tra novembre e dicembre 2015, per valutare le modalità di avvio dei servizi di ristorazione scolastica; in una seconda fase tra febbraio-maggio u.s. e, quindi, sino a conclusione dell’anno scolastico, per riscontrare, nel tempo, il rispetto delle normative di settore ed il mantenimento degli standard di qualità richiesta” si legge in una nota rilasciata in questa occasione.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin invita però a non allarmarsi ma che l’obiettivo di questa operazione è di stabilire se il cibo somministrato ai piccoli nelle mense rispetti le norme igienico sanitarie stabilite.

Unimamme voi non trovate deplorevole questa situazione che potrebbe danneggiare la salute dei bambini?

Noi vi lasciamo con alcuni consigli sull’alimentazione dei bambini.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta