“Mia figlia ha rischiato di annegare”: una mamma allerta i genitori (FOTO)

Una mamma decide di raccontare la situazione di pericolo in cui si sono trovati i suoi figli a causa sua.

Unimamme, sappiamo tutte che non possiamo ipervigilare sui figli 24 ore su 24 ogni minuto della giornata, purtroppo a volte basta poco per sfiorare una situazione di grande pericolo.

Una mamma racconta come la figlia ha rischiato di annegare

La mamma di origine australiana Siobhan Rennie, ha deciso di condividere la sua esperienza sul suo blog MeOhMy  e sul suo profilo Instagram, come si legge sul Sun, per allertare tutte le altre mamme su un errore da non commettere.

Un giorno, mentre stava facendo il bagno al piccolo Harry di 2 anni e alla figlia Aoife si è ricordata di dover mettere a posto alcuni vestiti.

Ho girato l’angolo solo per pochi metri per appendere una delle magliette di mio marito, non ho sentito niente di strano, solo un piccolissimo rumore di schizzi.

Sono tornata nella stanza 15-30 secondi dopo (non ho davvero idea, è stato molto veloce)  e Aolfe era sotto l’acqua. Harry stava ridendo. Io l’ho afferrata e tirata fuori dall’acqua più in fretta che ho potuto e l’ho stretta a me… stava tossendo e strillando.

Harry si è accorto che non stava giocando e il suo volto ha espresso delusione.

Sarebbe potuta andare molto peggio. Aofie sta bene. Ha tossito un po’, ha pianto un po’ mentre l’ho tenuta in braccio e ho pianto anch’io, poi è tornata al suo solito sorriso alcuni minuti dopo.

Ha mangiato normalmente ed è andata a dormire felice.

Ma nonostante tutto… quello che ho fatto è completamente inaccettabile.

Non c’è nessuna scusa per cui avrei dovuto lasciarli soli insieme. Sono stata distratta.

Questo è ciò che stavo pensando… come ben sapete ho un grave disturbo di ansia e sono una grande perfezionista.

Questo ha sempre influenzato tutta la mia vita col risultato che non sono mai stata capace di rilassarmi finché tutto non era a posto.

Tradotto vuol dire il bucato da mettere via, i piatti lavati, sfamare tutti, pulire tutto… di sera mi posso rilassare solo se è tutto a posto, è più di un disturbo ossessivo compulsivo per me. Lo so.

Questa sera quel lato di me ha preso il sopravvento e ho pensato “farò solo una veloce incursione” nella stanza per mettere via le cose.

Questo è il post più difficile che abbia mai condiviso. Ancora più difficile di avere la depressione postparto e un disturbo di ansia. Perché molti di voi penseranno che sono una cattiva mamma.

Voi non l’avreste mai fatto giusto?

Bene, l’ho pensato anch’io. Ma ho avuto un momentaneo sbandamento di concentrazione. Credo di aver pensato che Harry l’avrebbe guardata. Stupida stupida, stupida, ha solo 2 anni e mezzo.

L’unica ragione per cui lo sto scrivendo è perché voglio avvertirti – NON pensate mai che il vostro bambino, non importa quanto grande, sia sicuro in bagno da solo o con un fratellino, anche solo per un paio di secondi.

Ai nostri bambini non importa se la casa è pulita. A loro non importa se c’è una fila di vestiti puliti sul pavimento. Hanno solo bisogno di noi, 24 ore su 7 giorni, ogni volta che hanno bisogno di noi.

E non solo presenti fisicamente, hanno bisogno di noi mentalmente. Date loro tutto il vostro tempo, tutta la nostra attenzione, concentrazione.

Lo so, ti esaurisce essere lì tutto il tempo. Abbiamo avuto uno sconvolgente pomeriggio con Harry che si comportava male. Ero esaurita, volevo solo rilassarmi mentre i bimbi riposavano. Non ci sono scuse perché credo, nel subconscio, di averlo messo davanti al benessere dei miei bambini.

Sono certa che molte persone là fuori mi giudicheranno e vorranno solo prendersi gioco di me.

Fate pure, niente di quello che mi direte mi potrà far sentire peggio di come sto.

Odio me stessa.

I miei bambini sono il mio mondo e mi sentirò colpevole di questo per il resto della mia vita e non sto esagerando.

Per favore, ascoltate il mio avvertimento e non distogliete mai gli occhi da loro. Potrebbe essere il vostro peggior incubo“.

NINTCHDBPICT000272864712Unimamme, criticare una mamma per il suo comportamento o una sua leggerezza può venire naturale, ma se ci riflettiamo bene ciò che è accaduto a questa donna potrebbe succedere a ognuno di noi, magari in un’altra situazione. E soprattutto, questa mamma si è resa conto del suo errore, e ha deciso di parlarne e di esporsi per aiutare altri genitori.

Che ne pensate? A voi è mai accaduto qualcosa di simile?

Tempo fa un bimbo è entrato nella gabbia di un gorilla che è poi stato abbattuto per salvarlo e molti si sono scagliato contro la mamma del piccolo.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta