Neonati con capelli o senza: ecco da cosa dipende

neonati con capelli

Neonato con capelli (iStock)

La sorpresa che attende molti genitori alla nascita è scoprire se il proprio bambino avrà i capelli oppure no. Ci sono infatti neonati con i capelli e altri senza. Senza distinzione tra maschi e femmine. Ci sono poi i neonati che nascono con i capelli, ma li perdono subito dopo la nascita. C’è una spiegazione ben precisa a questo fenomeno, così come alla nascita di bambini calvi.

Neonati con capelli o senza: il perché della differenza

La differenza tra neonati con capelli e senza dipende da fattori ormonali. Tra il sesto e settimo mese di gravidanza, infatti, il nascituro si ricopre di una sottile peluria, una lanugine che si chiama vello fetale. La formazione di questa peluria è influenzata dagli estrogeni prodotti in grande quantità dall’unità feto-placentare. Verso la fine dell’ottavo mese, il vello fetale tende a cadere completamente.

Oltre alla peluria sul corpo si formano anche i capelli, che spesso cadono alla nascita, insieme ai peli, per via del “calo degli degli steroidi placentari”. Come ha spiegato dottoressa Lina Bollani, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia, neonatologa della Società Italiana di Neonatologia (SIN). Si tratta di una sorta di alopecia dovuta ai cambiamenti ormonali, ma che non comporta la scomparsa dei follicoli piliferi, come avviene ad esempio negli adulti calvi. Infatti i capelli tornano a crescere nei mesi seguenti e “in genere hanno una linea di impianto piuttosto bassa e sulla fronte”. Ha spiegato la dottoressa.

Riguardo ai capelli del feto, si dice che quando una donna incinta soffre di eccessiva acidità di stomaco la “colpa” è della crescita dei capelli del nascituro. Un detto popolare che sembra avere, tuttavia, un fondamento scientifico. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Birth, infatti, esisterebbe un legame tra i bruciori di stomaco di cui le mamme hanno sofferto in gravidanza e la quantità di capelli dei loro bimbi alla nascita. Lo studio risale al 2006 ed è stato effettuato su 65 donne incinte. I ricercatori hanno scoperto una relazione statisticamente significativa fra i bruciori di stomaco di cui avevano sofferto gestanti e i molti capelli nel neonato alla nascita. Questa associazione, secondo i ricercatori, potrebbe dipendere da un meccanismo biologico che coinvolge sia gli ormoni della gravidanza, che facilitando il rilassamento della muscolatura dell’esofago aumentano la sensazione di bruciore, sia la crescita dei peli fetali.

Infine, i neonati nascono con capelli rossi quando hanno due copie mutate del gene recessivo MC1R. I capelli rossi, infatti, sono il prodotto di una mutazione genetica, avvenuta migliaia di anni fa nell’Europa settentrionale. Ecco perché la maggior parte di individui con i capelli rossi viene dal Nord Europa e soprattutto dall’Irlanda.

Per nascere con i capelli rossi non è necessario che i genitori di un bambino abbiano i capelli rossi, ma è sufficiente che siano portatoti del gene modificato. Poi se uno dei due genitori ha i capelli rossi, le probabilità che li erediti anche il figlio sono del 50%. Le persone con i capelli rossi hanno la pelle molto chiara e solitamente anche le lentiggini. La pelle chiara dipende da alti livelli di feomelanina, pigmento dalla colorazione rossastra, e livelli molto bassi di eumelanina, pigmento scuro, si legge su La Stampa.

Voi unimamme che ne pensate? I vostri figli sono nati con o senza capelli?

In proposito vi ricordiamo il nostro articolo sui bambini nati con tantissimi capelli.

VIDEO: bambini nati con tanti capelli

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta