Salvo un neonato abbandonato in un bagno pubblico con una busta in testa -VIDEO

Un neonato è miracolosamente vivo dopo essere stato trovato abbandonato in un bagno pubblico.

Unimamme, oggi vi parliamo di una storia di abbandono di minore che è stata documentata da un video, le cui immagini possono turbare alcune di voi. Si tratta di una vicenda drammatica ma che ci lascia comunque un po’ di speranza.

Neonato abbandonato in un bagno pubblico con una busta sulla testa

Un neonato è stato gettato ancora vivo in una toilette di Khujand, in  Tagikistan, con la testa avvolta in una borsa di plastica forse per impedire che i passanti sentissero il suo pianto.

 

Il piccolo è stato trovato in una latrina tra i liquidi di scarico che era un po’ più grande delle altre, per questo non è affogato.

Un uomo che si era recato in quella toilette ha trovato il bimbo dando l’allarme e chiamando i vicini per aiutarlo.

 

A quel punto sono scattati i soccorsi.

Nel filmato che vi presentiamo si vedono due uomini che usano delle aste di metallo per tirar fuori il piccolo e poi gli tolgono il sacchetto di plastica dal volto. A quel punto si sente il pianto del piccolo, che miracolosamente non è soffocato.

L’intervento tempestivo di queste persone ha consentito al piccolo di sopravvivere.

Come riportato sul Mirror, purtroppo non conosciamo le attuali condizioni del piccolo e se la madre sia stata identificata.

E neppure se si tratti di un maschietto o una femminuccia. Si sa solo che pesava circa 3,5 kg e che doveva essere nato da qualche minuto.

Il Tagikistan è il paese più povero tra le repubbliche ex sovietiche.  è un paese misterioso, il più povero tra le repubbliche ex Sovietiche. Qui, dove l’80% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà, le donne sono spesso vittime di abusi e violenze.

Solo nel 2015, si legge su Fides.org, si sono avuti ben 325 suicidi e tentativi di suicidi di donne. Queste, infatti costrette a sposarsi presto, da adolescenti, vengono obbligate ad andare nelle case dei mariti.

Tutto ciò per cercare di capire quali possono essere i motivi che possono aver spinto una madre o un padre ad abbandonare un figlio appena nato.

Unimamme, sappiamo che si tratta di immagini forti, non vorremmo mai ascoltare storie simili, ma purtroppo accadono e fortunatamente alcuni bambini sopravvivono.

Cosa ne pensate di questa vicenda?

Noi vi lasciamo con le immagini di un altro filmato che mostra l’angoscia negli occhi dei bimbi abbandonati.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta