Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggia Biagio

Vediamo cosa significa questo nome e quali sono le caratteristiche di chi si chiama Biagio, in onore del vescovo e medico armeno, ucciso per non aver rinnegato la propria fede cristiana.

BiagioCare unimamme, oggi festeggiamo Biagio, nome diffuso in Italia e soprattutto in Sicilia, che deriva dal nome latino Blasius a suo volta tratto dall’aggettivo blaesus e che significa letteralmente “bleso”, “balbuziente”.

Chi porta questo nome è una persona simpatica e socievole e ha facilità a fare nuove amicizie. È degno di stima e rispetto. È umile e brillante allo stesso tempo. In amore ha il ruolo da protagonista e tende a proteggere i suoi affetti, a volte soffocandoli un pò. È attratto dalla metafisica e dal soprannaturale.

Varianti del nome:

  • Biaggio
  • Biagino

Varianti al femminile:

  • Biagia
  • Biagina

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 3
  • colore: giallo
  • pietra: ambra
  • metallo: mercurio

Per quanto riguarda il santo, il 3 febbraio si festeggia San Biagio, un vescovo cattolico.

Biagio vive tra il III e il IV secolo a Sebaste, in Armenia dove svolge la funzione di medico prima di venire nominato vescovo della sua città.

Imprigionato dai Romani, questi gli chiedono di rinnegare la sua fede cristiana, ma non accetta e per punizione viene

  • dapprima torturato con i pettini di ferro che servivano per cardare la lana
  • e poi condannato al martirio, per decapitazione.

Si racconta che mentre lo accompagnano sul luogo dove lo avrebbero ucciso, lungo la strada lui salva un bimbo che stava soffocando per un osso in gola.

San Biagio, proprio per il salvataggio nei confronti del bimbo, è invocato per guarire da mal di gola e tosse.

Inoltre egli è patrono:

  • dei suonatori di strumenti a fiato,
  • dei materassai,
  • degli agricoltori,
  • dei cardatori
  • e dei laringoiatri.

È molto venerato nel Lazio, dove nella sola città di Roma esistono ben 54 edifici, tra oratori e chiese, dedicati al suo nome.

Insomma, convinte del nome?

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta