Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggia Diego.

Oggi facciamo gli auguri a chi si chiama Diego. Scoprite il significato, di questo nome nonchè la storia del Santo aiutato dal Signore per i poveri.

Bambino con libro e nome diegoCare unimamme, state pensando, o avete già deciso, di chiamare vostro figlio Diego? Cosa conoscete però di questo nome? Vi sveliamo tutto noi.

Il nome Diego riprende il nome spagnolo Diego che, nonostante la sua vasta diffusione in terra di Spagna, ha un’ambigua e non semplice interpretazione. Si pensa che le il nome abbia uno di queste origini:

  • una forma ipocoristica del nome Santiago, riadattata in Diaco o Diago. Dato il significato del nome Santiago, letteralmente “San Giacomo“, non è raro che il nome Diego venga allora visto come un equivalente del nome Giacomo.
  • una forma latina Didacus sulla base di tale adattamento, infatti, è stata proposta una derivazione dal greco  basato sul verbo “insegnare”, “istruire”, con il significato di “colto”, “istruito”

I suoi simboli correlati sono:

  • Numero portafortuna: 9
  • Colore: bianco
  • Pietra: diamante
  • Metallo: argento.

Il Santo del Giorno

L’onomastico si festeggia il 13 novembre, in ricordo di San Diego d’Alcalà, uno dei santi più popolari di Spagna e delle Americhe e considerato in Italia il protettore dei Canicattì

Accolto dai francescani di Arizafe, presso Córdoba, inizia il noviziato come fratello laico, addetto ai lavori vari per la comunità.

Nel 1441 lo mandano nelle Canarie dove però la sua predicazione irrita i colonizzatori.

Nel 1449 fra Diego ritorna in Spagna e nel 1450 è a Roma per il Giubileo e per la canonizzazione di Bernardino da Siena. Qui incontra l’arrivo della peste, di fronte la quale però fra Diego non fugge, anzi si dà da fare:

  • assiste i confratelli appestati nel convento dell’Aracoeli
  • organizza distribuzioni di viveri a Roma.

Tornato poi in Spagna, ricomincia a servire varie comunità, fino alla morte nel convento di Alcalá de Henares.

Corrono fitte voci di suoi prodigi negli ultimi anni della sua vita. Il Signore lo avrebbe aiutato in due occasioni

  • un giorno a far uscire dal convento il pane per i poveri, trasformando le pagnotte in rose
  • quando il lavoro di cuoco si faceva pesante fece scendere in cucina degli angeli per aiutare San Diego.

Il Santo venne canonizzato da papa Sisto V nel 1588, che pose la sua festa al 13 novembre, poiché il 12, che sarebbe stato l’anniversario della sua morte, era occupato da papa Martino I.

Adesso che sapete tutto, vi piace ancora di più questo nome?

Firma: Cristina Cordischi

Notizie Correlate

Commenta