Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Simone e Giuda

Simone e Giuda sono i santi festeggiati oggi, conosciamoli meglio.

simone e giuda

Per chi sta aspettando un maschietto e non ha ancora idea di come chiamarlo, Simone e Giuda che si festeggiano oggi sono nomi che potrebbero fare per voi.

Di derivazione ebraica, Simone significa «Dio ha ascoltato la tua preghiera di concedere un figlio».

Chi porta questo nome è una persona energica, piena di vita ed entusiasmo che tuttavia, spesso la sua eccessiva allegria lo porta a farsi trascinare dal volere degli altri. Stringe facilmente rapporti ed amicizie e rimane sempre legato alla famiglia dove si rifugia per cercare sostegno nei momenti più bui.

Le varianti maschili sono:

  • Simo
  • Simonello
  • Simonetto
  • Simeone

Al femminile, invece, abbiamo:

  • Simona
  • Simonetta
  • Simonella

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 1
  • colore: blu
  • pietra: zaffiro
  • metallo: bronzo

Per quanto riguarda il Santo il 28 ottobre si festeggia San Simone, uno degli apostoli di Gesù. Per distinguerlo da Simon Pietro, fu chiamato il Cananeo o lo Zelota. Forse l’appellativo può indicare la sua appartenenza al partito degli Zeloti, i ‘conservatori’ delle tradizioni ebraiche e fautori della libertà dallo straniero anche con le armi, oppure dalla città d’origine cioè Cana di Galilea.

Secondo l’antica tradizione, Simone visitò l’Egitto e insieme a San Giuda Taddeo, la Mesopotamia, dove entrambi subirono il martirio, segati in due parti, da qui il loro patrocinio su quanti lavorano al taglio della legna, del marmo e della pietra in genere.

Simone lo ‘Zelota’ o il ‘Cananeo’, è senz’altro un Apostolo di Cristo e come tutti i discepoli del Signore, prese il suo bastone e percorse a piedi regioni vicine e lontane, per portare la luce della Verità e propagare la nuova religione fra i pagani.

Per quanto riguarda Giuda, invece, si tratta di un nome poco diffuso in Italia. Di derivazione aramaica significa “onorato”, “lodato”.

Nella Bibbia era il nome di uno dei dodici figli di Giacobbe e Lia, capo della tribù omonima, e da cui discesero Re Davide (i cui nipoti regnarono sul regno di Giuda) e Gesù.

Era inoltre il nome dell’Iscariota, l’apostolo che tradì Gesù, e di diversi altri personaggi.

La variante inglese Jude venne usata per distinguere Giuda Taddeo da Giuda Iscariota. Proprio a causa di quest’ultimo, in Italia il nome non conobbe grande popolarità.

San Giuda Taddeo durante l’ultima cena  domanda a Gesù: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi e non al mondo?». «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui», è la risposta di Gesù.

Dopo l’Ascensione, anche Giuda Taddeo, secondo la tradizione, andò a portare nel mondo l’annuncio di Cristo. Ed è con Simona, secondo qualcuno, che avrebbe evangelizzato la Mesopotamia.

Allora ne sapete abbastanza dei nomi Simone e Giuda? Quale sceglierete per il vostro bambino?

 

 

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta