Nomi, significati, onomastici: oggi festeggiamo Battista

Oggi festeggiamo Battista. Ecco ciò che si conosce sul Beato Battista Spagnoli e le caratteristiche di chi porta questo nome…

battistaCare unimamme, oggi festeggiamo Battista, che deriva dal greco βαπτιστής (baptistes), tratto dal verbo βαπτω (bapto, ovvero “immergere”, “battezzare”), significa “battezzatore”, “colui che battezza”. Si tratta, in realtà, del soprannome di san Giovanni Battista, il profeta che battezzò Gesù, e la sua diffusione è legata proprio al culto di tale santo.

Chi porta questo nome è una persona seria e affidabile. Sceglie con cura le persone con le quale stringere e coltivare un’amicizia. Ha un ottimo senso dell’organizzazione e non lascia mai niente al caso. Scrupoloso e metodico riesce ad adattarsi a qualsiasi lavoro.

Varianti del nome:

  • Batista
  • Battistino

Varianti al femminile:

  • Battistina
  • Tittina

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 7
  • colore: giallo
  • pietra: topazio
  • metallo: rame

Il Santo del Giorno: Beato Battista Spagnoli

Per quanto riguarda il santo, il 20 marzo, si festeggia il Beato Battista Spagnoli, conosciuto anche come Il Mantovano o Battista Mantovano (Mantova, 17 aprile 1447 – Mantova, 20 marzo 1516)

Battista nasce in una famiglia di origine spagnola da Pietro Modover, ormai stabilito a Mantova al servizio della famiglia dei Gonzaga e da C. Maggi. A soli 17 anni, entra a far parte dell’ordine carmelitano di Ferrara. Dopo aver studiato grammatica e retorica a Mantova e filosofia a Padova, nel 1475 diventa professore di teologia a Bologna. Unisce alla sua vocazione e alla passione degli studi religiosi anche gli “studia humanitatis” e per la poesia in modo particolare, le sue poesie sono quasi tutte a soggetto religioso. Muore, a Mantova il 20 marzo del 1516, a 68 anni e il suo corpo è conservato, intatto, nella Cattedrale di Mantova.

Viene beatificato da Leone XIII il 17 dicembre 1885.

Battista Spagnoli è uno dei componenti del gruppo di persone che hanno posto le basi per il rinascimento.

Dopo la sua morte i suoi libri sono usati dappertutto, in Inghilterra vengono usati anche per imparare il latino.

Ancora oggi, ogni 5 dicembre, a Mantova in tutte le chiese viene celebrata una messa in suffragio del Santo che ha vissuto tanti anni.

Se unimamme avete deciso di chiamare vostro figlio con questo nome importante e noi vi abbiamo aiutato in questa scelta ci piace augurargli lo stesso intelletto e la stessa intelligenza. Buon onomastico.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta