Nomi, significati, onomastici: oggi festeggiamo Donatella

Conosciamo meglio il significato di questo nome dal significato chiaro e trasparente e la storia di Santa Donatella, il cui martirio rappresenta tra le più importanti manifestazioni di fede del periodo storico subito dopo Cristo.

Donatella Baby after bath

Care unimamme, oggi festeggiamo Donatella. Questo nome, molto amato e conosciuto, è la famosa derivazione del nome Donata, forma femminile di Donato. Ilnome ed il suo significato, derivano quindi dal termine tardo latino Donatus, che può essere tradotto letteralmente in “donata” o, in senso più lato e soprattutto in ambito cristiano, come “donata/regalata da Dio” . 

Per il suo significato così intenso e trasparente, è di solito scelto da chi ha avuto un figlio molto atteso.

Chi si chiama Donatella è davvero intraprendente. Le sue doti distintive sono il coraggio e la lealtà. Proprio per questo suo dare, Donatella esige dagli altri, e soprattutto dagli amici, molto rispetto e chiarezza. A volte cade in preda di stati d’animo capricciosi e volubili, ma poi riemerge il lato prevalente del suo animo segnato da una grande allegria e giocosità.

Varianti del nome:

  • Donata
  • Donatilla
  • Donatina

Varianti al maschile:

  • Donato

Simboli associati al nome:

  • numero fortunato: 1
  • colore: giallo
  • pietra: berillo
  • metallo: cromo

Il Santo del giorno

Per quanto riguarda il santo, oggi ricordiamo la martire Santa Donatella. Questa Santa Donatella insieme a Massima e Seconda, sono conosciute come le tre martiri africane. Il racconto comune della loro passione le descrive come abitanti di Tiburbo, una città africana ex dominio della Roma imperiale.

Nella storia di questa santa troviamo molte affinità con le testimonianze di vita di altre martiri la cui vita è collocata nello stesso periodo storico, come ad esempio quella di Sant’Agata e Santa Cristina.

A quel tempo infatti, intorno al 300 d.c , gli editti imperiali prescrivevano a tutti gli abitanti di adorare gli dei prevedendo pene molto severe per chi si rifiutasse o astenesse dal farlo. Santa Donatella si rifiutò con tutta se stessa di sottostare alla legge imposta, così fu arrestata per essere sottoposta a giudizio del proconsole romano.

Dopo aver subito vari interrogatori con lo scopo di farla cedere all’adulazione degli dei, il proconsole registrò il suo continuo rifiuto a sottostare alla legge e la condannò alla decapitazione.  

Il ‘Martirologio Romano’ pone la celebrazione di Santa Donatella e delle due fanciulle Seconda e Massima, che come lei persero la vita nel credo e nella manifestazione della fede, al 30 luglio.

Care unimamme, che ne pensate della storia dell’importante significato di questo nome? Vi ha colpiti la storia della Santa Martire Donatella  e la sua forte testimonianza di fede?

 

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta