Nomi, significati, onomastici: oggi festeggiamo Pietro

Scopriamo il significato di questo nome e conosciamo la vita di un grande santo, che ha scelto di essere “schiavo degli schiavi” africani deportati in America Meridionale.

bambino con abito colorato e nome Pietro

Care Unimamme, oggi si festeggia il nome Pietro, le cui origini sono antiche, e il cui significato, sia dal latino che dal greco, è lo stesso: “pietra”, “roccia“.

Storicamente tale nome si lega con il culto di San Pietro, primo papa della Chiesa cattolica, chiamato così dallo stesso Gesù con la famosa frase: “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa“.

Chi si chiama Pietro risulta essere una persona creativa, con idee innovative, capace, propensa per le attività manuali. Amante della natura e delle attività all’aperto.

Varianti maschili:

  • Piero
  • Petro

Varianti femminili:

  • Piera,
  • Pierina.

Simboli associati al nome:

  • Numero fortunato: 8
  • Colore: Giallo
  • Pietra: Diamante
  • Metallo: Oro

Il Santo del giorno

Oggi 9 settembre si festeggia San Pietro Claver, prete missionario che ha dedicato la sua vita ai “neri d’Africa” deportati come schiavi in America.

Pietro nasce il 25 giugno 1580 a Verdù, vicino Barcellona ed entra molto giovani nel collegio dei gesuiti.

Dopo aver studiato filosofia a Palma di Maiorca e teologia a Barcellona, parte per la Colombia dove diventa sacerdote nel 1616. E’ qui che arrivano infatti migliaia di giovani schiavi e Pietro decide di “servirli” ogni giorno della sua vita, restituendo loro dignità e speranza.

Si racconta che quando arrivavano nuovi schiavi nelle navi, Claver andava loro incontro in mare, portando cibo e conforto. Per comunicare con loro imparò la loro lingua e chiamò diversi interpreti.

Nel complesso battezzò più di 300.000 schiavi, nonostante fosse osteggiato perchè accusato di aver profanato i sacramenti per averli dati a creature che “a malapena possedevano un’anima”.

Ammalatosi di di peste, muore a 74 anni, il 9 settembre 1654.

Viene canonizzato nel 1888 e proclamato patrono delle missioni per i neri.

Allora unimamme vi piace questo nome, forte, perfetto anche per questo santo, che ha rinunciato a tutto per divenire lui schiavo degli schiavi?

 

 

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta