Nomi, significati, onomastici: oggi si festeggia Francesco

Francesco un nome molto diffuso tra i maschietti italiani e oggi si festeggia San Francesco Saverio, patrono delle missioni e uno dei primi gesuiti.

Nel 2012 Francesco è stato il nome maschile più scelto dai genitori italiani.

Francesco deriva dal latino Franciscus, che significa Franco, appartenente al popolo dei Franchi.

All’inizio del XII secolo ha cominciato ad essere usato come nome proprio di persona. Con l’avvento di San Francesco d’Assisi poi si diffuse nell’Europa occidentale.

Come accennato Francesco è uno dei nomi più scelti per i maschietti nel corso del XXI secolo.

Uomo passionale, ma anche nervoso, in lui convivono due anime. Il “fran” nella sua radice si richiama a qualcosa di fresco, umano, sociale e poetico. D’altra parte proprio per la loro duplice natura a volte da timidi possono diventare sfacciati, polemici, facili anche ai momenti di tristezza. Solitamente ponderano bene prima di agire, ma sono altrettanto capaci di manifestazioni più aggressive. Quest’ultimo aspetto del loro carattere li aiuta nel lavoro, trasformandosi in determinazione e costanza, portandoli così al successo. Avranno quindi fortuna in politica e nell’insegnamento, ma si faranno valere anche come farmacisti o industriali.
Dal punto di vista sentimentale sono persone complesse, alternano generosità e gelosie. Si tratta di una persona che ha bisogno di molte prove di devozione da parte degli amici, a volte gli piace un po’ troppo ostentare quanto raggiunto.

Le varianti sono:

  • Franceschino
  • Francescuzzo
  • Francescuccio

Al femminile:

  • Francesca

I simboli associati sono:

  • Numero fortunato: 4
  • Colore: blu
  • Pietra: zaffiro
  • Metallo: ferro

Il Santo del Giorno

Tradizionalmente l’onomastico di Francesco è il 4 ottobre, quando si festeggia San Francesco d’Assisi, ma oggi ricorre la festa di un altro santo: San Francesco Saverio, gesuita e missionario spagnolo proclamato santo da Papa Gregorio XV, il cui culto è ammesso anche nella Chiesa Anglicana.

San Francesco Saverio, nacque in una nobile famiglia della Navarra a cui vennero confiscati tutti i beni in seguito a una guerra. Per questo motivo Francisco de Jasso Azpilcueta Atondo y Aznares de Javier, questo è il suo vero nome, successivamente italianizzato in Francesco Saverio, dovette emigrare in Francia, per studiare alla Sorbona, diventando poi Magister. Nel collegio di Santa Barbara arrivò Ignazio di Loyola che subito ne riconobbe i meriti e con il quale avrebbe fondato la Compagnia di Gesù. Come forse saprete i voti di questo ordine erano poverà, castità, pellegrinaggio in Terra Santa e obbedienza al Papa.

Francesco Saverio diventò prete nel 1537 e in seguito andò come missionario nelle Filippine. Nel 1545 provò a diffondere il Cristianesimo anche in Giappone e pensò di andare anche in Cina, solo che si ammalò e morì nel 1552.

Fu canonizzato nel 1622 edè considerato il patrono delle missioni.

Convinte unimamme a chiamare il vostro frugoletto Francesco?

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta