Nomi, significati e onomastici: oggi si festeggiano Pietro e Paolo

Il 29 giugno si festeggiano di due apostoli Pietro e Paolo, patroni della città di Roma, dove entrambi sono morti martiri. Scopriamo il significato dei due nomi e la storia dei due santi.

pietro e paolo

Care unimamme, i nomi dei santi ricordati oggi sono nomi molto diffusi.

Il nome Pietro deriva sia dal latino che dal greco e significa “pietra”, “roccia“.  Lo stesso San Pietro, primo papa della Chiesa cattolica,  è stato chiamato “pietra” da Gesù quando gli ha detto: “su questa pietra edificherò la mia Chiesa“.

Chi si chiama Pietro tende ad essere una persona creativa, con idee innovative, capace nelle attività manuali. Amante della natura e delle attività all’aperto.

Varianti maschili:

  • Piero
  • Petro

Simboli associati al nome:

  • Numero fortunato: 8
  • Colore: Giallo
  • Pietra: Diamante
  • Metallo: Oro

Il nome Paolo invece deriva dal cognome latino Paulus e significa “di piccola quantità”, “piccolo”.

Chi porta questo nome tende ad essere una persona tenace ma lunatica. In amore passionale e geloso.

Varianti del nome:

  • Polo
  • Pagolo (arcaico)

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 5
  • colore: rosso
  • pietra: rubino
  • metallo: oro

Santo del giorno: Santi Pietro e Paolo Apostoli

Pietro e Paolo sono due apostoli fondamentali per la storia della Chiesa, patroni di Roma. Il 29 giugno vengono ricordati insieme.

Simone, chiamato da Gesù Pietro, un pescatore di umili origini, diventa apostolo di Gesù dopo essere stato chiamato mentre era al lago di Galilea. Sin da subito diventa uno dei più vicini a Gesù, anche se poi lo rinnega per 3 volte dopo che Gesù viene preso per essere poi crocifisso. Da Gesù riceve il mandato di essere la guida dei discepoli.

Paolo, figlio di farisei, invece, incontra Gesù da Risorto: da persecutore dei cristiani diventa Apostolo delle Genti, predicando ai giudei e ai greci e dove non arriva di persona, arrivano le sue lettere.

Entrambi vanno a Roma ad annunciare il Vangelo e qui muoiono martiri sotto l’imperatore Nerone. Pietro viene crocifisso a testa in giù e poi sepolto in Vaticano, Paolo viene decapitato e sepolto sulla via Ostiense.

Insomma unimamme, convinte dei nomi?

 

 

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta