Nomi, significato e onomastici: oggi si festeggia Angela

Oggi si festeggia Angela: scopriamo insieme le origini e il significato di questo nome.

Care unimamme, state aspettando la nascita della vostra bambina e non avete ancora deciso il nome?

Cercate qualcosa di speciale che renda vostra figlia una persona unica, capace di pensare sempre positivo ed essere ottimista nella sua vita futura? Allora, Angela che si festeggia oggi, è il nome che fa per voi.

Deriva dal nome latino Angela, a sua volta basato sul greco άγγελος (ággelos), che significa “messaggero”. Il suo uso fa solitamente riferimento agli Angeli, le figure spirituali tipiche di svariate religioni.

Chi porta il nome Angela è una persona ottimista, vivace e molto buona e disponibile. E’ una persona semplice alla quale piacciono la poesia e gli animali. In lei prevalgono la pace, la serenità e la luce interiore, che si esprimono attraverso la gentilezza e la gratitudine oltre che alla volontà di diffondere armonia e benessere. Ottima amica e consigliera è anche una fedele compagna.

Le varianti femminili sono:

  • Angelina
  • Angelica
  • Angiolina

Al maschile, abbiamo:

  • Angelo
  • Angelino
  • Angioletto

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 5
  • colore: viola
  • pietra: ametista
  • metallo: oro

Per quanto riguarda il santo, il 4 gennaio si festeggia Sant’ Angela da Foligno. E’ stata una religiosa e mistica italiana, beatificata nel 1693 da papa Innocenzo XII e canonizzata da papa Francesco il 9 ottobre 2013.

Nata a Foligno, Angela si sposò in giovane età e trascorse una vita “selvaggia, adultera e sacrilega”. Dopo una giovinezza della quale non ci conosce alcun particolare, Angela si convertì tramite una confessione al cappellano del vescovo verso il 1285.

Dopo la morte del marito, dei figli e della madre, entrò nel Terz’ordine Francescano nel 1291 vivendo sull’esempio di Francesco d’Assisi in penitenza e nella radicale imitazione di Gesù Cristo, meditando soprattutto la sua Passione.

Angela da Foligno morì il 4 gennaio 1309 e venne da sempre venerata con il titolo di Beata e Magistra Theologorum, ossia Maestra dei Teologi, perché in vita attorno a lei si era raccolto un Cenacolo di figli spirituali.

Allora, ne sapete abbastanza per chiamare la vostra bambina Angela?

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta