“Ho pettinato i miei capelli oggi”: la depressione spiegata da una ragazza

Una ragazza descrive con parole molto toccanti i suoi problemi.

Unimamme, oggi vogliamo condividere con voi le parole di una ragazza in cui magari anche alcune di voi si ritroveranno.

Una ragazza descrive l’impatto della depressione sulla sua vita

La depressione è una malattia, una malattia mentale ma non per questo meno importante e meno devastante di malattie che possono interessare altri organi. Lo sa bene Katelyn Marie Todd, una giovane ragazza che ha saputo esprimere con parole i suoi stati d’animo e le conseguenze sulla sua vita.

Qui di seguito il post di questa ragazza, che ha toccato tante persone:

“Ho pettinato i miei capelli oggi. Per la prima volta in 4 mesi. Erano ingarbugliati e attorcigliati insieme. Si spezzavano e strappavano a ogni spazzolata.

Ho pianto mentre li lavavo e li ammorbidivo, perché avevo dimenticato la sensazione di passarci le mani attraverso.

Mi sono anche lavata i denti, per la prima volta in una settimana. Le mie gengive sanguinavano, l’acqua scorreva rossa, ho pianto. Quando sono uscita dalla doccia non ho potuto fare a meno di annusare i miei capelli e le braccia.

Ho evitato di abbracciare le persone per un po’ perché non avevo un buon odore. Avevo l’odore di chi è rimasto a letto per una settimana.

Non ho vestiti puliti perché sono troppo stanca e triste per lavarli.

La depressione non è bellissima. La depressione è cattiva igiene, piatti sporchi, corpo dolorante per aver dormito troppo.

La depressione è avere solo 3 amici accanto a te perché hanno la pazienza e l’amore di un santo.

La depressione è piangere finché non hai più lacrime, fino ad avere le convulsioni, singhiozzare finché rantoli per il prossimo respiro.

La depressione è guardare il soffitto finché i tuoi occhi bruciano perché ti sei dimenticata di sbatterli. 

La depressione è far piangere la tua famiglia perché pensano che tu non li ami più quando sei distante e distratto.

La depressione è somatica quanto emotiva, un vuoto che puoi sentire fisicamente.

Per favore andateci piano con amici e parenti che hanno problemi a trovare l’energia per pulire, uscire, prendersi cura di se stessi.

Per favore prendeteli sul serio quando vi parlano. Ci stiamo provando, lo giuro ci stiamo provando.

Vedete? Oggi ho pettinato i capelli.”

Tantissimi i commenti che ha ricevuto il suo post su Facebook e che ha ricevuto 269 mila Like e quasi 350 mila condivisioni. Tantissimi le hanno scritto di capirla, di comprenderla perché ci sono passati.

Una psicologa, Barbara Greenberg ha detto su Yahoo che questa ragazza è stata veramente brava a descrivere la sua depressione e facendolo è stata utile a molti.

Secondo questa psicologa, il tipo di depressione di cui soffre Katelyn Marie Todd  toglie energie, ci si sente esausti, demotivati e lascia senza speranza. Ma Katelyn è stata brava a parlarne pubblicamente, è stata una presa di coscienza ed  ha permesso ad altre persone di sapere cosa si prova, come ci si sente e che si ha bisogno di aiuto. Molte, troppe sono le persone che ancora non sanno che la depressione non si sceglie.

Ma cosa fare quindi? La cosa più importante che si può fare in questi casi, secondo l’esperta, è ascoltare la persona depressa, e suggerirle di cercare il prima possibile un aiuto professionale. Perché la depressione è una malattia trattabile e curabile.

E voi unimamme cosa ne pensate di questa confessione? Vi ritrovate nelle sue parole?

Noi vi lasciamo con un approfondimento su cosa voglia dire amare una persona depressa.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta