Paddington, l’iconico orsetto British, arriva al cinema

Paddington_Teaser_Poster_Italia_01_midOggi, la redazione di Universo Mamma per la categoria Film, vi propone Paddington, la pellicola diretta da Paul King, scritta da King e Hamish McColl e prodotta da David Heyman (già produttore di Harry Potter), la cui uscita è prevista in Italia per il 25 dicembre.

Di cosa parla il film?

Paddington è una versione moderna delle iconiche avventure dell’orso Paddington create dall’inglese Michael Bond e tradotte in quaranta lingue con 70 titoli che hanno venduto più di 30 milioni di copie in tutto il mondo.

Paddington è cresciuto nel profondo della giungla peruviana con la zia Lucy che, ispirata da un incontro casuale con un esploratore inglese, ha allevato il nipote preparando marmellate, ascoltando la BBC e sognando di una vita entusiasmante a Londra.

Quando un terremoto distrugge la loro casa, la zia Lucy decide che è giunto il momento di nascondere il suo giovane nipote a bordo di una nave diretta in Inghilterra, in cerca di una vita migliore.

Confidando nella gentilezza di qualche anima buona lega un’etichetta al collo del nipote che dice semplicemente: “Si prega di prendersi cura di questo orso. Grazie”.

Perso e solo alla stazione di Paddington, l’orsetto scopre ben presto che Londra non è la terra accogliente e ben educata dei suoi sogni, ma piuttosto un’affollata, vivace metropoli dove nessuno nemmeno si accorge di lui.

Per fortuna incontra la famiglia Brown che non si sente di abbandonare questo giovane orso senzatetto al suo destino. Dopo avergli dato il nome della la stazione dove lo hanno trovato gli offrono un posto dove stare mentre lui cerca l’unica persona che conosce a Londra: l’esploratore che tanti anni prima ha così tanto colpito sua zia Lucy.

I Brown non si rendono conto di quanto scompiglio un giovane orso porterà alla loro vita familiare e quando questo orso di una razza molto rara finirà nel mirino di un tassidermista, non passerà molto tempo prima che la sua esistenza venga messa in pericolo.

Care Unimamme, che ne dite di dare un’occhiata al delizioso trailer qui sotto?

Firma: Silvia Casini

Notizie Correlate

Commenta