Papà arrestato per aver provato a “curare” la figlia malata di cancro (FOTO)

Adam-Koessler è un papà a cui è stato vietato di vedere la figlia di 2 anni che sta morendo di cancro poiché ha infranto la legge sulle droghe.

Adam-Koessler e figlia

Unimamme, un papà sarebbe disposto a fare qualsiasi cosa per la propria bambina, soprattutto se malata e il caso di Adam-Koessler lo dimostra.

Rumer, la piccola di questo papà di origine australiana, si trova all’ultimo stadio di un terribile cancro che la sta per portare via, così Adam, per alleviare le sue sofferenze ha pensato di somministrarle un po’ di olio di cannabis terapeutico, un estratto molto concentrato della pianta, finendo però in carcere.

bimba in ospedale

Nonostante la sua idea si sia poi rivelata buona, perché la piccola di 2 anni, affetta da neuroblastoma al 4° stadio,  ha avuto un netto miglioramento, ricominciando a mangiare, a ridere, e con una rinata voglia di uscire e vivere, le autorità hanno dovuto arrestarlo perché Adam aveva infranto le leggi locali sulla droga, avendo somministrato sostanze stupefacenti a un minore di 16 anni.

Per questo motivo inoltre gli è stato vietato di avvicinare la bambina.

Adam-Koessler e figlia rumer

Su Facebook è partita immediatamente una campagna a sostegno di Adam e finalmente a questo devoto papà è stato finalmente consentito di vedere la sua piccina, mentre la polizia attendava fuori dalla stanza d’ospedale dove è ricoverata la bambina.

I gestori della pagina Facebook hanno commentato così questo episodio che pomeriggio emozionante per tutti noi, specialmente per Adam“.

padre e bimba in ospedale

Nel frattempo però, sul web sono già in 140 mila ad aver firmato una petizione su Change.org per consentire ad Adam di vedere la sua piccola nonostante sia stato accusato di aver somministrato droghe pericolose a una persona sotto i 16 anni.

Adam-Koessler e figlia rumer

I sostenitori di Adam dichiarano quanto segue: “è inumano e ingiusto impedire a un genitore che ha agito per amore di un figlio tentando di prolungarne la vita, lontano da lui durante una malattia così grave.

 

Unimamme voi cosa ne pensate di questo papà che ha agito esclusivamente per cercare di aiutare la figlia? Dopotutto in alcuni stati americani la cannabis viene consentita per i trattamenti medici gravi come quello di Rumer. Cosa avreste fatto al suo posto?

 

 

(Fonte: Mirror.co.uk)

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta