Papà divorziato chiede agli Elfi un Natale speciale per la figlia

Padre divorziato si ingegna per passare piu’ tempo con la figlia a Natale.

padre e figlia davanti al camino

Se è vero che per i bambini che hanno i genitori separati esiste il privilegio di ricevere doppi regali, è anche vero, di contro, che per il genitore che non scarterà i regali con i figli la notte di natale non sarà proprio una bella esperienza.

Come ogni genitore sa, l’esperienza del Natale diviso a due è un incubo logistico. I bambini scartano i doni presso l’abitazione dove stanno trascorrendo la sera del 24, ma il tempo per giocare con tutti quei nuovi giocattoli è poco poiché il giorno dopo bisogna andare dall’altro genitore e passare il 25 dicembre con l’altra famiglia.

Quasi sempre sono i papà a dover soccombere e a non condividere, in toto, con i propri figli questa esperienza, piena di felicità e stupore. Sapendo questo, un padre divorziato ha ideato un piano geniale

per anticipare lo scarto dei regali di sua figlia e per passare con lei un pò più di tempo.

Scrivendo sotto lo pseudonimo di Rufus Merry Mint, “Capo delle pubbliche relazioni per la divisione logistica regali di Babbo Natale”, il papà ha inviato una lettera alla sua bambina dicendole che lei era stata scelta come “tester” per il nuovo “Programma di duplice occupazione per la consegna anticipata prioritaria”, ideato proprio per i bambini figli di genitori divorziati. Nella lettera le diceva che, in quanto tester, quest’anno avrebbe ottenuto i suoi regali di Natale 3 giorni in anticipo, ossia il 22 dicembre!

Ecco come appaiono la lettera e la busta:

Lettera di Babbo Natale

Lettera di Babbo Natale

Che dire, niente male come idea e non è difficile immaginare la gioia della bimba, sia nell’aver ricevuto la lettera, ma soprattutto i regali con i quali ha potuto giocare assieme al papà per ben 3 giorni!

Non è finita! Quest’ingegnoso padre ha voluto condividere la sua idea, rendendo scaricabile il template della lettera, con tanto di timbri del Polo Nord e firma di Rufus! Un regalo per tutti quindi, e non solo per sua figlia…

Beh, quello che possiamo fare noi unimamme è complimentarci con questo papà e diffondere questo programma speciale per tutti i bambini “costretti” a festeggiare il Natale 2 volte! Che ne dite?

 

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta