I papà dovrebbero dimostrare il loro amore alle mamme con dei semplici gesti

I papà dovrebbero insegnare ai figli l’amore per la mamma attraverso dei piccoli gesti che insegneranno l’idea di questo sentimento.

papà insegna amore per la mamma

In rete c’è un meme che è attribuito all’attore Matthew McConaughey: “La migliore cosa che puoi fare come padre è far sentire ai tuoi figli quanto bene vuoi alla loro madre”. Io devo dire che sono stata piuttosto fortunata: mio marito è straordinario. Credo che nonostante tutto quello che abbiamo passato non mi abbia mai fatto mancare nulla, anche dal punto di vista del modo in cui insegniamo l’amore alle nostre figlie. Perché non c’è niente di peggio che vivere con due genitori anaffettivi, che non si scambiano mai nessuna effusione, che in qualche modo escludono tutta la sfera dell’affettività una volta che si hanno i figli.

Papà e amore per la mamma: così lo insegneranno anche ai figli 

Un papà non deve smettere di essere un uomo innamorato. Noi donne certo dobbiamo un minimo volerci bene, ma sappiamo che soprattutto dopo aver avuto dei figli, il  nostro corpo cambia, magari prendiamo qualche chilo, non abbiamo più tempo come prima per dedicarci a noi stesse. Per questo non dovrebbero mai mancare i piccoli gesti d’amore: un fiore, una cena a sorpresa, un libro che si desiderava. Che poi non devono esserci grandi dimostrazioni e grandi regali, ma piccoli gesti: ricordiamoci che prima di essere dei genitori si è una coppia.

Un uomo e un papà innamorato insegnerà ai suoi figli che la mamma non è solo quella che prepara la colazione, che si prende cura di tutti e che è indispensabile solo perché cucina pranzi e cene. No, un papà insegnerà che la mamma è una donna con le sue passioni e i suoi interessi e che per renderla felice basta poco da parte di tutta la famiglia.

Nel mio caso io non smetterò di essere infinitamente grata a mio marito perché mi ha regalato degli anni meravigliosi, mi continua a supportare e crede in me. Vede una luce che io non vedo e spero proprio che Paola e Vittoria incontrino qualcuno che gli possa assomigliare.

C’è una verso di una canzone di Ivano Fossati che dice “Io che cerco di copiare l’amore, ma mi confondo“. Ecco, io penso che in futuro le nostre bambine magari si confonderanno perché dovranno imparare a viverlo senza di noi, ma avranno un ottimo esempio in famiglia. Perché quello che impareranno dal rapporto tra me e il loro padre rappresenterà anche quello che cercheranno nei futuri fidanzati o compagni.

E voi unimamme cosa pensate dei vostri mariti?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta